ALIFE - Si ritorna sul “ring”. Si ritorna in aula( il 29 settembre ,ore 19) dopo il burrascoso consiglio comunale del 30 agosto segnato dall’abbandono per protesta del gruppo di minoranza in seguito alle lamentate interruzioni del sindaco Giuseppe Avecone nel corso dell’intervento del capogruppo, Daniele Circoli sulle problematiche della sentenza della sezione di controllo della corte dei conti, ritenuto sproporzionato anzi da disonestà intellettuale , per citare le parole del sindaco. Alla fine le scuse, quando i consiglieri di opposizione erano già andati via e chissà se saranno accettate. Nel frattempo la nuova seduta del consiglio è stata convocata ed ha all’esame un punto molto qualificante e di estrema importanza quale la ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e la correlata obbligatoria tutela degli equilibri di bilancio . Adempimento-chiave per tutte le amministrazioni ma per, per Alife, ancora di più a causa delle criticità ancora da superare come evidenziato dalla magistratura contabile e delle misure correttive imposte per risanare ed adeguare le lacune/carenze degli scorsi, emerse ed “attenzionate” su cui si sta misurando l’attuale giunta al governo dallo scorso maggio. Insomma una materia sempre incandescente che registrerà molto probabilmente ancora tensioni tra maggioranza e minoranza. Intanto l’esecutivo nei giorni scorsi ha approvato un atto di indirizzo per la nuova gestione dei servizi cimiteriali . La giunta comunale guidata dal sindaco Giuseppe Avecone(UDC), infatti, su proposta dell’assessore Guglielmo Venditti ha dato mandato all’ufficio tecnico di dare corso alla gara per l’affidamento del complesso di attività che riguardano il perimetro del vecchio cimitero. Oggetto dell’appalto saranno infatti i servizi di custodia tumulazione ed estumulazione, cura del verde oltre che chiusura dei loculi di proprietà comunale. Unitamente a queste operazioni anche la gestione delle lampade votive è senza gestore , come viene precisato nella delibera per cui si è fatto il primo passo per la esternalizzazione delle attività in questione.Tra i punti qualificanti di questo affidamento esterno anche l’obbligo di dotarsi di una carta dei servizi cimiteriali , da redigere, per informare e migliorare il servizio.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information