Non usa mezzi termini il sindaco di Cesa, Enzo Guida. A due giorni dall’archiviazione che lo ha visto iscritto nel registro degli indagati per il reato di falso in merito al pagamento di un bollettino per un condono edilizio, ci va giù duro e ai microfoni di Campania Notizie ha ammonito con fermezza coloro che negli ultimi tempi lo hanno invitato a presentare le dimissioni. Senza risparmiare una stoccata ai gruppi consiliari di opposizione che avevano presentato una mozione per sfiduciarlo: come già espresso a mezzo social, li ha nuovamente invitati a studiare l’art. 27 della Costituzione italiana.

Luigi Viglione

LA VIDEO INTERVISTA A ENZO GUIDA





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information