Se questo è il fiore all’occhiello della decennale amministrazione Pagano, non osiamo nemmeno immaginare quello che si nasconde dietro tanti altri altarini nascosti. L’ambito socio-sanitario C6 continua a destare scandalo grazie all’inchiesta condotta dal giornalista coraggio, Mario De Michele, noto a tutti per gli attentati subiti di recente nell’ambito delle attività di indagine condotte. Spunta, come per magia (l’ennesima), un nuovo appalto vinto per un totale di ulteriori 125.072 euro che sommati agli due pari a 597.500 e 338.756, fanno salire alla vertiginosa cifra di 1.061.328 euro le somme intascate, in soli tre anni e mezzo, dalla cooperativa di cui fa parte Mario Iovene, nipote di Nazzaro Pagano. Il giornalista parla, senza mezzi termini, di “impero di Pagano” sotto il cui strapotere incontrollato tutto (soprattutto i soldi) e tutti ruotavano intorno alle decisioni prese dall’ex Sindaco, nella qualità di Presidente dell’ambito. E la cosa più vergognosa è la posizione indecente che, in tutta questa situazione, riveste Antonio Tatone! Casaluce e i Casalucesi non meritano una figura politicamente così insignificante come primo cittadino. Nazzaro Pagano, il cui atteggiamento sfrontato e tirannico è stato da noi più volte sottolineato e denunciato durante i consigli comunali, viene definito, ormai anche dalla stampa, come sindaco facente funzione, come colui che tutto dispone e tutto comanda, come il VERO E UNICO Sindaco del Comune di Casaluce. Nazzaro Pagano continua a presenziare alle riunioni dell’ambito C6, con apposita delega scritta firmata da Tatone. E poco conta, per il nostro Sindaco, che anche in quel caso, ormai malvisto, da tutti i rappresentanti degli altri Comuni dell’Ambito, Casaluce, capofila per ben 6 anni, venga messa sistematicamente all’angolo, perché rappresentata dal “tiranno”. Nazzaro Pagano continua a rispondere alle interrogazioni dell’opposizione al posto di Tatone, con il suo benestare. Ma, insomma, Antonio Tatone che fa? Che ruolo occupa? Quale funzione svolge oltre a quella di leggere qualche comunicazione già scritta e confezionata o chiedere la votazione sui punti all’o.d.g. nei consigli comunali??? E stendiamo un velo pietoso sull’assessore alle politiche sociali, Maddalena Zaccariello. Cosa sapeva di tutto quello che sta emergendo? Davvero non sapeva niente? In quasi sei anni di assessorato in un ambito così delicato, possibile mai che non si sia mai interessata a questa ed altre vicende? O è stata semplicemente tenuta fuori, o meglio, “posizionata” a fare “miss accoglienza” alle porte del Comune, mentre c’era chi per lei facesse anche le sue funzioni? V E R G O G N A T E V I State facendo cadere la reputazione e la dignità della nostra comunità cittadina nel baratro più assoluto. Una coltre di fango riveste la credibilità di questa amministrazione!!! E tutti gli altri consiglieri comunali ??? ZITTI, MUTI, SILENTI!!! Se avete un briciolo di dignità e se vi resta un minimo di senso di rispetto per Casaluce D I M E T T E T E V I T U T T I !!! P.S.: Caro Pinocchio, hai anche il coraggio balordo di parlare di interrogazioni e accesso agli atti? Il tuo solito giochetto di “cambiare discorso” e mischiare le carte in tavola con noi non attacca! Non hai ancora profferito una sola parola in merito allo scandalo cui hai dato vita! Nel frattempo, come al solito, ti becchi una solenne bocciatura anche in grammatica… ci hai augurato “buon studio”… avresti voluto forse scrivere “BUONO studio!!!”… stai sereno, perché stiamo studiando talmente bene, che già te ne stai accorgendo! Ed è solo l’inizio!!!

I consiglieri di opposizione Antonio Cutillo, Antonio Comella e Arturo Spina

Uniti per Cambiare

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information