“Anche gli asini dovrebbero avere una dignità”. Ieri a Casaluce si è tenuto il civico consesso e i consiglieri di Uniti per Cambiare compatti hanno manifestato tutto il loro sdegno per la condotta della maggioranza e del sindaco Antonio Tatone. “Finora, con sarcasmo e garbo istituzionale, abbiamo parlato di un Comune retto da due Sindaci. C’eravamo sbagliati e siamo pronti ad ammetterlo. Davanti agli occhi di un numero cospicuo di cittadini che hanno partecipato alla seduta del Consiglio Comunale, abbiamo avuto la dimostrazione più lampante, più evidente e assolutamente più scandalosa del fatto che a Casaluce c’è un solo Sindaco, un solo uomo che prende le decisioni, interviene, risponde sulle questioni sollevate, in una parola, un solo dittatore “facente la funzione di Sindaco”. Stiamo parlando, ovviamente, di Nazzaro Pagano, plenipotenziario e sovrano assoluto del Comune di Casaluce!”.

I 3 consiglieri, Antonio Cutillo, Antonio Comella e Arturo Spina, hanno contestato fortemente il fatto che in realtà a tenere le redini dell’amministrazione comunale sarebbe l’assessore Pagano. E hanno incalzato. “Si agita, sbatte con piglio deciso le mani sui banchi del consiglio comunale, prende la parola e parla dei consiglieri comunali di maggioranza come dei “suoi”. Tutto questo alla presenza assente di un Sindaco pro-forma che resta in silenzio, di un primo cittadino che di fronte alle incalzanti richieste indirizzate a lui non sa far altro che assecondare e “sottoscrivere” lettera per lettera le affermazioni del suo “capo”! Tutto questo alla presenza di consiglieri comunali che, come le statuine di un presepe, non battono ciglia, non intervengono nemmeno se interrogati, ma alzano semplicemente la manina al comando del “padre-padrone” che li guarda con fare minaccioso e perlustrativo! Se c’è uno solo dei presenti che possa dire il contrario di una sola di queste considerazioni lo faccia pubblicamente, anche commentando questo post!”. L’intervento effettuato in consiglio comunale dall’opposizione è stata poi riportata anche sulla pagina Facebook stamattina. “Vergognatevi! La maggioranza ha approvato ad oltranza una sfilza di debiti fuori bilancio per un totale di più di 100.000 euro, di cui 75.000 per non aver azionato il diritto di riscossione, attraverso un decreto ingiuntivo, nei confronti di un tale signore che ha costruito un immobile abusivo di circa 1500 mq, che è stato abbattuto già da anni! A fronte di una fattura emessa nel luglio 2018 per i lavori di demolizione, gli uffici amministrativi non stati capaci in più di un anno e mezzo di richiederne il pagamento agli eredi della proprietà Gloria (che aveva realizzato la costruzione abusiva), come previsto dalla legge! Perché anticipare con soldi dei cittadini questa somma e cosa stanno ad aspettare questi “solerti e capaci” dirigenti ad azionare il diritto spettante al Comune??? Eppure, quando si tratta di sborsare in favore di “qualcuno”, immediatamente si adoperano con determine “di precisione elvetica”, per dirla con le parole del giornalista Mario De Michele!”. L’opposizione critica fortemente le inadempienze secondo loro palesi ed evidenti della condotto amministrativa. Richiama inoltre l’inchiesta giornalistica che sta conducendo il direttore di Campania Notizie, Mario De Michele, su una gestione sospetta delle risorse dell’ambito socio sanitario C6 fino al 28 ottobre scorso avente come ente capofila proprio il comune di Casaluce. “Ed è proprio il caso di condividere le sua parole, quando afferma che a Casaluce “alle forze dell’ordine italiane bisognerebbe affiancare tutti i militari dell’insediamento americano US Navy di Gricignano di Aversa. Una task force per tirare fuori dai cassetti tutti gli affidamenti sospetti…”. I consiglieri poi hanno spiegato tutte le altre criticità emerse negli ultimi mesi. “Ma non è tutto! Di fronte alla richiesta di istituire una commissione di indagine in merito ai numerosi debiti fuori bilancio, il Pasticcione, Somaro politico, ha detto che farà sapere. Di fronte alla richiesta di una stanza all’interno della casa comunale da destinare all’opposizione per l’espletamento dei doveri inerenti la propria funzione politica, il Pasticcione, Asino politico, ha detto che in Comune non c’è spazio! Di fronte alla richiesta di trasmettere, a costo zero, in diretta streaming le sedute consiliari, il Pasticcione, per paura di palesare a tutto il popolo online la sua Asinità politica, ha detto che ci sta ancora pensando!!! E’ dal 26 maggio che ci sta pensando!!! Ma quanto deve pensare l’asinello prima di prendere una decisione???”.

Il post sulla pagina social poi si chiude con un’amara costatazione indirizzata ai concittadini. “Cari Casalucesi, con 100.000 euro di debiti fuori bilancio il Sindaco effettivo, Nazzaro Pagano, e quello apparente, Antonio Tatone, vi augurano un Buon Natale!!! Quanto all’anno nuovo, ci aspettano grandi sorprese!”. Incredibile quindi la piega che starebbe prendendo l’amministrazione di Casaluce. Staremo a vedere quali saranno i prossimi risvolti e se saranno adottate delle misure che possano mostrare una controtendenza che a questo punto sarebbe necessaria.

Valentina Piermalese





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information