Se fosse stato un tema a scuola Andrea Villano avrebbe preso 10. Ingiustamente però. A meno che la sua prof non l’avesse beccato sul fatto. L’ex sindaco di Orta di Atella in seguito alla notizia dello scioglimento del consiglio comunale per accertati condizionamenti della criminalità organizzata ha commosso o shockato o fatto scompisciare -a seconda dei punti di vista- il web con un video in cui commenta la decisione presa dal consiglio dei ministri su proposta del ministro dell’Interno Lamorgese. Dai meandri del suo studio lancia un filmato che è la copia perfetta di un altro video, opera di un altro sindaco. Franco Metta ex sindaco di Cerignola pronunciava le stesse parole per lo scioglimento del consiglio comunale a causa di infiltrazioni mafiose poco più di un mese fa.  “Per la nostra città è iniziato un periodo buio”. Dice Villano. E aggiunge. “Non posso garantirvi che non ci saranno danni”. Ma a quale avvenimento apocalittico si riferisce Villano? Il buio dipende da un ritorno dall’era medievale o dal mancato pagamento di qualche bolletta? I danni chi li dovrebbe fare? I commissari prefettizi? Ma tralasciando i mille dubbi che hanno sollevato le frasi ad effetto dell’ex primo cittadino ciò che più ha sconvolto il pubblico è la dichiarazione: “Mi hanno fatto fuori”. Un complotto non si sa di chi e non si sa perché ai danni di Villano. Il bello però è che il video non è farina del suo sacco. Ma interamente scopiazzato nella forma e nella sostanza da quello dell’ex sindaco di Cerignola. Anche il finale è lo stesso. “Ritorneremo alla guida della città”. Agli ortesi il giudizio se questo può essere considerato un lieto fine.

Valentina Piermalese

GUARDA IL VIDEO





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information