“Come sindaco ho messo in atto tutte le azioni in mio potere per tutelare i sammaritani”. Antonio Mirra, primo cittadino di Santa Maria Capua Vetere, dopo l’incendio che alcuni giorni fa ha colpito lo Stir provocando preoccupazioni e polemiche, ha spiegato come stanno realmente le cose. “La gestione dello Stir è di competenza della Gisec, società provinciale. Il sindaco può fare ben poco”. E ha risposto anche alla richiesta di dimissioni pervenuta dall’opposizione. “Sciacallaggio politico. Loro sanno bene quali sono le responsabilità e le competenze. Sfruttano gli eventi per emergere politicamente, ma i sammaritani sono intelligenti e non si lasciano prendere in giro”. Mirra ha poi messo in chiaro le motivazioni per cui una soluzione possibile per lui è la delocalizzazione dell’impianto.

Valentina Piermalese

LA VIDEO INTERVISTA AD ANTONIO MIRRA





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information