“Niente di nuovo all’orizzonte. Nessuna iniziativa e nessuna progettualità”. È questo il commento di Giovanni Zampella, consigliere di minoranza a Carinaro, sull’operato dei primi mesi di amministrazione Affinito. “Abbiamo presentato un’interrogazione sulla convenzione con la ditta Marican e per il presunto polo logistico. Ci avevano detto che se ne sarebbero occupati, ma ad oggi non ci hanno fatto sapere nulla”. Il consigliere d’opposizione è partito da quest’esempio per effettuare delle considerazioni più generali. “Dopo i primi 100 giorni di amministrazione ci saremmo aspettati un comunicato ufficiale di ciò che hanno fatto o di ciò che hanno progettato. Invece si dedicano solo al minimo ordinario senza alcun indirizzo futuro almeno sui temi fondamentali. Visto che si era manifestata la professionalità di questa squadra di governo e che avevano promesso delle cose durante la campagna elettorale aspettavamo qualcosa di più. Impiegati efficienti già ci sono al Comune, servono progetti politici. Bisogna lavorare a soluzioni rispetto ad alcuni problemi che ci sono. Ad esempio prendere iniziativa rispetto alla totale assenza di marciapiedi a Carinaro soprattutto nell’ex zona C3-C4. In questa zona c’è la necessità anche di mettere dei dossi artificiali perché spesso le macchine passano ad un’elevata velocità”. Da Carinaro dunque nessuna novità. Tutto tace dall’amministrazione. Un silenzio che è più assordante del rumore di uno scoppio di una bomba.

Valentina Piermalese

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information