Marco Girone, consigliere di maggioranza ad Aversa, in qualità di presidente della commissione Politiche sociali ha annunciato un’importante iniziativa posta in essere nell’ottica della rivalorizzazione dei beni confiscati, in questo caso in riferimento a quello di via Gramsci. “Da sempre abbiamo espresso il nostro disprezzo verso la mafia e qualsiasi forma di organizzazione criminale e siamo felici che il comune di Aversa, abbia deliberato la propria partecipazione all’avviso pubblico della regione Campania per il riutilizzo dei beni confiscati. Con delibera del 17/09/2019 il nostro comune ha redatto un avviso pubblico per la manifestazione di interesse finalizzata alla selezione di un soggetto gestore con cui co-progettare interventi di ristrutturazione e gestione del bene confiscato. L'avviso è rivolto a tutte le Cooperative sociali e associazioni di promozione sociale in possesso di determinati requisiti, indicati nell'albo pretorio del comune di Aversa. Come presidente della commissione alle politiche sociali, assieme all' assessore Ciro Tarantino, sono particolarmente sensibile all'argomento. È risaputo come i beni confiscati alle mafie rappresentino un valore non solo economico, per le ricchezze strappate a chi se ne è impossessato illegalmente, ma soprattutto etico e di impegno civile tangibile della lotta contro le mafie”.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information