“Quando si vuole fare notizia bisognerebbe avere l’intelligenza di dire le cose come stanno”. Così commenta Pasquale Fiorenzano, consigliere comunale di maggioranza ad Aversa le proteste social arrivate per l’incursione dei vigili urbani alla palestra della scuola De Curtis. Ieri sera i ragazzi stavano svolgendo allenamento di pallavolo quando la polizia municipale ha interrotto le attività perché a quanto pare mancavano i dovuti permessi. Il popolo di Facebook si è diviso nelle opinioni dei commenti sul gruppo “Aversa… che non va!... che non va?” (poi scomparsi ne abbiamo recuperati alcuni, clicca qui), ma Fiorenzano non ha dubbi: la polizia municipale ha fatto il proprio dovere e i locali erano stati occupati senza alcun titolo, per questo gli agenti hanno bloccato tutto. “Le palestre saranno utilizzate dalle società che hanno fatto regolare richiesta. Ma lo potranno fare quando il Comune avrà dato loro il permesso. Se qualcuno in questa città pensa di poter raggirare le regole e fare come gli pare allora siamo fieri che si utilizzi il termine ‘vergognoso’”.

È intervenuto sulla questione anche il presidente del consiglio comunale Carmine Palmiero. “Incredibile la vostra volontà di distorcere la realtà”. E aggiunge: “Volevate che i vigili lasciassero perpetrare un abuso? Forse non è chiaro, la musica è cambiata”. E se la musica è cambiata in tal senso, a suon di giustizia e imparzialità, sarà una bellissima sinfonia per i cittadini aversani.

Valentina Piermalese





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information