Non hanno tardato ad arrivare le dichiarazioni delle varie parti politiche di opposizione della città normanna. Oggetto di biasimo e contestazione i festeggiamenti sopra le righe del consigliere di maggioranza (gruppo La Politica che serve) Mariano Scuotri per il suo 21esimo compleanno. Torte falliche, urla in strada e bagni di alcol hanno scatenato polemiche per un comportamento che non si addice ad un rappresentante dell’amministrazione pubblica seppur non nello svolgimento della sua carica. Noi aversani, gruppo d’opposizione rappresentato in consiglio comunale da Francesco Sagliocco, ha così commentato l’evento: “Oggi è una brutta pagina per la nostra città, che con la sua storia millenaria, non ha mai assistito prima d’ora a ciò che vediamo dai numerosi video che girano sui social. Un consigliere comunale di maggioranza che da predicatore e moralista di valori, di ideali, di senso civico, si esibisce in uno spettacolo indecoroso in piazza. Chi deve essere esempio di rigore, di rispetto, di moralità, oggi mette in imbarazzo una intera comunità per i suoi comportamenti più che discutibili. Rappresentare la seconda città più importante della Provincia di Caserta, la città che ha dato i natali a Iommelli e Cimarosa, non è gioco per ragazzi. Il Sindaco e l’Amministrazione non possono tacere di fronte a tali comportamenti, che offendono la nostra città. Dimissioni subito”. Un gesto quindi ritenuto talmente grave da richiedere le dimissioni.

Condanna i video e chiede le dimissioni anche Gianluca Golia, ex candidato sindaco e consigliere di minoranza. “Il video che in queste ore sta girando sui social e che mostra un consigliere comunale di Aversa durante festeggiamenti per il suo compleanno ha un unico grande significato: la totale assenza di senso istituzionale. A me non interessa come una persona in tenda vivere la propria vita, le proprie pulsioni, le proprie tendenze; siamo abbastanza maturi democratici, onesti intellettualmente e per niente bigotti ma, sul senso del pudore istituzionale, quello che si acuisce (o chi dovrebbe acuirsi) nel momento in cui si va a rappresentare la città non si transige. Le azioni di un singolo non possono ricadere ma dalla maggioranza pretendo chiara e netta posizione, ancor di più perché questo consigliere fa parte di una commissione in comune si occupa delle fasce deboli trattando argomenti molto delicati. Chiedo che vengano presi seri provvedimenti e che si inviti il consigliere a dimettersi perché ha dato dimostrazione di non avere una struttura caratteriale tale da fargli capire limiti oltre quali non deve andare”.

Anche Olga Diana, consigliere della Lega Aversa, è intervenuta con una sonora critica: “Credo che bisogna stigmatizzare quanto fatto dal consigliere comunale in una pubblica piazza, affermando l’inopportunità di simili azioni diseducative. Sarebbe stato diverso se la cosa fosse stata all’interno del locale. Pertanto non chiederei le dimissioni, piuttosto un formale disappunto del sindaco”.

Critiche dure da parte quindi dell’opposizione che si aspetta severi provvedimenti dal sindaco Alfonso Golia o un atto di responsabilità da parte dello stesso Scuotri.

Valentina Piermalese





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information