Ieri mattina in consiglio comunale a Orta di Atella c'è stata l'approvazione della sospensione del Puc, in presenza della sola maggioranza. Le opposizioni hanno deciso di non partecipare ai lavori in segno di protesta. I gruppi consiliari del Movimento 5 Stelle e Democratici e Riformisti hanno diffuso una nota in mattinata per annunciare la loro assenza motivando che lo strumento urbanistico non andava sospeso bensì revocato. Sulla stessa linea anche il gruppo di Costruire Alternative, composto da Vincenzo Tosti e Marilena Belardo, che però hanno scelto di essere, anche se per breve tempo, presenti in Assise: appena dopo aver dato lettura delle proprie motivazioni a riguardo della non partecipazione alla discussione e votazione sulla sospensione del Puc anche loro hanno abbandonato il civico consesso.
Raggiunto dalle telecamere di Campania Notizie, il capogruppo di Costruire Alternative ha spiegato l'inutilità, a loro avviso, della questione posta dalla stessa maggioranza sul conflitto d'interesse e rimarcato con forza che l'unica strada da intraprendere sulla spinosa questione del Puc è la revoca.

Luigi Viglione

L'INTERVENTO IN AULA DEL CONSIGLIERE VINCENZO TOSTI

LA VIDEO INTERVISTA A VINCENZO TOSTI





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information