Da un po’ di tempo sembra che nelle città del Casertano le amministrazioni comunali siano incapaci di arrivare alla loro scadenza naturale. Anche Grazzanise ha subìto la stessa sorte di molti altri comuni: l’amministrazione, guidata dal sindaco Vito Gravante, è arrivata al capolinea a causa delle dimissioni in blocco di 7 consiglieri comunali.
La possibilità che l’amministrazione comunale di Grazzanise non concludesse il mandato già in scadenza tra undici mesi era nell’aria, da quando poche settimane fa ci sono state le dimissioni dalla carica di assessori ed un allontanamento dalla maggioranza Giuseppe Raimondo e Gabriella Petrella, seguite da quelle di Benito Palazzo e dell’assessore esterno Giuseppina Petrella. Eventi che hanno innescato un effetto domino conclusosi nella giornata di ieri con le dimissioni ufficiali dal consiglio comunale firmate da consiglieri di maggioranza ed opposizione: Giuseppe Raimondo, Domenico Zampone, Federico Conte, Orsolina Petrella, Enrico Petrella, Carlino Pasquale, Gabriella Petrella. Tra i firmatari manca Teresa Cerchiello che pure aveva firmato la mozione di sfiducia che si sarebbe dovuta discutere nel prossimo consiglio comunale del 18, in cui sarebbe stato nominato anche un altro assessore esterno. Le dimissioni verranno protocollate in giornata.

 

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information