Il ballottaggio è ormai in atto ad Aversa e in tanti aspettano i risultati delle elezioni per scoprire le sorti della città dal 10 giugno in poi. C’è grande attesa anche per apprendere da chi sarà composto il consiglio comunale. Non servono previsioni di una chiromante, ma con calcoli alla mano basati sul numero di voti si può avere un panorama quasi completo delle due amministrazioni alternative. Infatti se il destino di alcuni candidati è ormai certo e la poltrona è già virtualmente occupata, per altri la vittoria di Alfonso o Gianluca Golia diventerà determinante. I candidati che possono dormire su sette cuscini sono Carmine Palmiero e Luisa Diana Motti (La Politica che Serve), Paolo Santulli (Partito Democratico) per le liste di Alfonso Golia; Luigi Dello Vicario e Olga Diana della Lega, Francesco Di Palma di Forza Aversa, Francesco Sagliocco di Noi Aversani per le liste di Gianluca Golia; Alfonso Oliva e Giovanni Innocenti collegati alla coalizione di Giuseppe Stabile. A questi vanno aggiunti i candidati sindaci: uno dei due Golia, Stabile e Roberto Romano del Movimento 5 Stelle. Ci sono poi delle situazioni ballerine.

Se il trascinatore Alfonso Golia dovesse confermare la supremazia del primo turno potranno correre verso il Municipio con un festoso salto in lungo finale Antonio Andreozzi, Domenico Menale, Mariano Scuotri e Paolo Cesaro della lista La Politica che serve; Elena Caterino, Eugenia D’Angelo, Maurizio Danzi, Erika Alma e Francesco Forleo del Partito Democratico; Marco Girone, Pasquale Fiorenzano e Domenica Dello Iacono di Obiettivo Aversa. Diversamente se indosserà la fascia tricolore Gianluca Golia come un satellite intorno a Giove sarà attratto un seggio di Forza Italia (collegato a Stabile) a scapito delle liste di Alfonso Golia ed entrerebbe in consiglio comunale Raffaele De Gaetano. In maggioranza ci sarebbero anche Luigi Menditto, Francesco Baldi e Eufrasia Cannolicchio della Lega; Augusto Bisceglia, Maria D’Amore e Angela Barone di Forza Aversa; Federica Turco, Carmine Sabia e Apollonia Reale di Noi Aversani; Rosario Capasso e Luigi Vargas di A Testa Alta. Spetterà agli elettori scegliere chi premiare. E soprattutto indicare il nuovo sindaco di Aversa.

Valentina Piermalese

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information