“Niente accordi. Nessun inciucio. L’unico nostro alleato è il popolo” è la linea dichiarata fin dall’inizio di questa campagna elettorale ad Aversa da Alfonso Golia. Il candidato sindaco del centrosinistra lo ha ripetuto a gran voce da via Roma ieri sera durante un incontro con i cittadini. “Non riuscendo a colmare il gap con noi. Non riuscendo a riprodurre il nostro entusiasmo, la partecipazione, il coinvolgimento che si è creato attorno al nostro progetto, fanno un qualcosa che gli è sempre riuscita molto bene in questi anni: costruiscono fango”. Golia smentisce categoricamente le voci circolate soprattutto nelle ultime ore su possibili accordi in vista del ballottaggio del 9 giugno. Già all’indomani dei risultati del primo turno Golia aveva espresso un chiaro avvertimento: “Non mi fate chiamare come avete già fatto. La dignità dei nostri valori noi non la vendiamo”.

Una posizione coerente che l’aspirante sindaco della città normanna non ha mai cambiato. Determinato più che mai Golia si avvia così all’ultima settimana di campagna elettorale continuando a rifiutare ogni ipotesi di trattativa e difendendo la trasparenza del suo percorso basato esclusivamente sul contatto diretto con la comunità aversana.

Valentina Piermalese

GUARDA IL VIDEO

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information