Come avevamo ampiamente preannunciato è stato un incontro interlocutorio quello tra i rappresentanti di Gricignano Attiva e Uniti si può fare in vista delle comunali dell’anno prossimo. Al temine del vertice che si è concluso da poco è stato stilato un documento in perfetto stile democristiano che oltre a non “dire nulla” suscita anche un incontenibile sentimento di fastidio. Ecco il testo. “Continuano gli incontri al fine di concretizzare un'intesa elettorale tra Gricignano Attiva e Uniti si può fare. Nell'incontro di venerdì 28 Dicembre, si è costituito un gruppo di lavoro congiunto, per l'individuazione dei punti programmatici sui quali si sancirà la futura alleanza elettorale. In riferimento alla scelta del futuro candidato sindaco, i gruppi chiariscono che al momento non vi sono posizioni precostituite. La scelta del candidato sindaco sarà condivisa da tutti a garanzia del raggiungimento degli obiettivi programmatici”.

Come avrete notato voi stessi i componenti che daranno vita alla grande coalizione contro Vincenzo Santagata probabilmente non si sono ancora accorti che la Prima Repubblica, per fortuna, non esiste più. Vuol dire che glielo dovremo ricordare noi. Punto primo. Parlare oggi di “gruppi di lavoro per l'individuazione dei punti programmatici sui quali si sancirà la futura alleanza elettorale” è degno di una gag tra Totò e Peppino De Filippo. Se si fa ancora finta di dire che non c’è l’alleanza che senso ha formare dei fantomatici gruppi di lavoro? Dai, è una presa per il culo. Altro passaggio degno del Principe della risata riguarda il riferimento alla scelta del futuro candidato sindaco. Si legge nel documento che “i gruppi chiariscono che al momento non vi sono posizioni precostituite. La scelta del candidato sindaco sarà condivisa da tutti”. Caspita! Che notiziona. Ci saremmo aspettati che invece il candidato sindaco sarebbe stato imposto con mitra e bombe a mano. Suvvia.

Al livello della comicità di Ficarra e Picone la parte che sottolinea come “non vi sono posizioni precostituite” nella scelta del leader della lista. Come se tutto il mondo non sapesse che il candidato sindaco di Gricignano Attiva è giustamente Vittorio Lettieri. Mentre nel campo di Uniti c’è Gianluca Di Luise che spera di spuntarla. E visto che Campania Notizie si è accorta che la Prima Repubblica è morta e sepolta vi anticipiamo anche che il “capo” di Gricignano in Movimento non potrà mai essere Di Luise. I primi a non volerlo sono proprio tutte le altre componenti di Uniti si può Fare. Lo ripetiamo: gli unici due candidati sindaco realmente in lizza sono Vittorio Lettieri e Vincenzo Santagata. “Senzadubbiamente”, direbbe Cetto La Qualunque.

Mario De Michele

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information