«Nelle sue passeggiate nel casertano, perché il presidente della Regione non parla mai dei fondi legati ai Psr?». A porre l’interrogativo provocatorio è Pio Del Gaudio, ex sindaco di Caserta e candidato in posizione utile alla Camera nel listino proporzionale di Forza Italia. «Probabilmente non lo fa perché, dovrebbe spiegare agli operatori del settore come i piani siano completamente fermi, nonostante i fondi siano stati già assegnati alla Regione Campania – ha sottolineato – l’agricoltura resta uno dei settori trainanti della nostra economia che dà lavoro a miglia di persone e che, quindi, non si può permettere di perdere l’occasione di sfruttare risorse messe a disposizione dall’Europa per il suo potenziamento. Ci sono bandi con graduatorie già stilate dove, inspiegabilmente, il presidente della Regione non dà il via libera all’assegnazione dei fondi, paralizzando tante imprese agricole che avrebbero potuto beneficiare di tali risorse». Ma la cosa più grave che evidenzia Del Gaudio è legata ai criteri di assegnazione dei fondi che vengono utilizzati nei bandi che favoriscono la provincia di Salerno. «Una delle voci che dà maggiore punteggio è quella legata alla presenza dei terreni agricoli all’interno di un parco – ha spiegato – una delle province che ha il maggior numero di parchi, guarda caso, stranezza delle stranezze, è proprio Salerno… Visto quanto sta dando alla sua terra, De Luca perché non ha candidato il figlio solo lì anziché chiedere a noi di eleggere una persona che non ci rappresenterà mai? I casertani questa volta possono scegliere».

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information