Piedimonte Matese-Un ricalcolo dei costi d per affrontare i costi di gestione del consorzio intercomunale che regge l’ufficio giudiziario del giudice di pace. Anche in vista di una nuova convenzione .E’ l’esito della riunione svoltasi ieri nel comune di Piedimonte Matese. Ecco il testo del resoconto diramata dal comune tramite l’assessore al ramo Antonella Capone ed il sindaco Luigi Di Lorenzo: “Resoconto dell’incontro tenutosi in data 01/08/2017 inerente la problematica “Ufficio del Giudice di Pace”. In data 01/08/2017 si è tenuto l’incontro tra i Sindaci invitati nonché con il Giudice di Pace avv. Paolo Rapa e l’avv. Pannone nella Sua riferita qualità. Erano presenti i Sindaci dei Comuni di Alife, Alvignano, Castel Campagnano, Castello del Matese, Ciorlano, Prata Sannita, Raviscanina, San Potito Sannitico ( assenti giustificati il Sindaci di Gioa Sannitica, Dragoni e resosi anche telefonicamente disponibili il Sindaco di Pratella) . I presenti hanno espresso l’intento di collaborare alla conservazione dell’Ufficio compatibilmente con le proprie disponibilità e lo status di Dissesto finanziario sofferto ad oggi da taluni di essi. Il tutto previa specificazione ed aggiornamento di un preciso prospetto dei costi da sostenere al fine del mantenimento dell’Ufficio inspirato al criterio della economicità. L’assessore, avv. Capone, ha rappresentato la necessità di ristipulare la convenzione alla luce delle norme di contabilità pubblica e comunque, della necessità di instituire specifici capitoli di spesa ad hoc sia per far confluire gli eventuali fondi apportati sia a giustifica e supporto di tutte le spese effettive da sostenere. Il tutto come anche suggerito dall’Assessore al Bilancio, avv. Bisceglia, e dal Giudice di Pace, avv. Rapa. Concordemente a tali intenti ispirati a trasparenza amministrativa e alla contingente necessità di dotare l’Ufficio di quanto necessario, in prospettiva dell’ampliamento delle competenze del Giudice di Pace e dell’obbligo di telematizzare tutti i servizi giudiziari dell’Ufficio, i Sindaci presenti hanno espresso la loro disponibilità. Alla luce di tanto il Comune di Piedimonte Matese provvederà ad un aggiornamento e rivalutazione del prospetto costi al fine di rimodulare la ripartizione a carico dei comuni dichiaratisi disponibili e degli assenti che saranno notiziati. La nuova convocazione dei Sindaci seguirà l’acquisizione dei costi in confronto con l’Ufficio del Giudice di Pace, facendo seguito alle comunicazioni già inviate al Presidente del Tribunale nella qualità. Allo stato dei fatti, pertanto, eventuali spese non giustificate contabilmente non potranno essere sostenute da questo Ente”.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information