In merito al Consiglio comunale di oggi, tenutosi con la presenza di soli 4 membri della maggioranza (Sindaco Cirioli, Pece, Sasso e Zazzarino) e dell’intero gruppo di opposizione (Vitelli, Ginocchio, Palmieri e Visone), assente invece il gruppo “Liberi Alifani”(Santagata, Giammatteo, Di Lauro e Meola) non essendo stati portati all’ordine del giorno gli argomenti da loro richiesti, il capogruppo di minoranza Vitelli Roberto dichiara: “ A chi vorrà, ancora una volta, fare strumentalizzazioni per la nostra presenza in aula, dicendo che abbiamo garantito il numero legale del Consiglio comunale, rispondo dicendo che il nostro comportamento costituisce un atto di grande responsabilità nei confronti della cittadinanza. Difatti la delibera avente ad oggetto la “ Esternalizzazione della gestione delle entrate tributarie ed extratributarie “ non è altro che un prosieguo della precedente delibera di C.C.n.28 del 16.6.2017 avente ad oggetto il medesimo argomento. Difatti nella scorsa seduta consiliare del 16.6.2017, il nostro gruppo di opposizione ha chiesto il rinvio del suddetto argomento al fine di consentire all’ufficio di predisporre una proposta più articolata, ritenendo necessario anche avere un incontro con il responsabile dell’area finanziaria, per chiedere alcune delucidazioni. Pertanto, nei giorni successivi alla suddetta adunanza, in coerenza con quanto richiesto, abbiamo avuto un incontro con il responsabile del servizio finanziario, ricevendo gli opportuni chiarimenti sulla delibera che è stata modificata ed integrata con l’indicazione di tutte le varie fasi dell’attività oggetto di affidamento:a) supporto alla riscossione volontaria; b) attività di accertamento evasione ed elusione; c) gestione della riscossione coattiva attraverso l’istituto delle ingiunzioni di pagamento di cui al R.D.639/1910, per le quali è stato previsto un aggio differenziato, che sarà fissato nel rispetto della normativa vigente. La delibera, approvata stamattina, che porterà all’indizione di una gara ad evidenza pubblica per l’individuazione di un concessionario, costituisce un atto dovuto alla luce della deliberazione n.70/2017 dalla Corte dei Conti, che ha richiesto alcune misure correttive all’Ente tra cui quella di riorganizzare i servizi di accertamento e riscossione dei tributi al fine di migliorare le basse percentuali di incasso degli stessi degli ultimi anni, con l’obiettivo di recuperare i crediti dell’Ente, evitare la prescrizione dei tributi ed i conseguenti danni erariali all’Ente. Pertanto, il nostro gruppo, senza lasciarsi trasportare da ragioni politiche, con grande senso di responsabilità, ha votato favorevolmente alla delibera sulla esternalizzazione dei tributi, operando una scelta nell’interesse esclusivo della comunità”.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information