“E’ certamente la disoccupazione l’aspetto maggiormente preoccupante dei nostri comuni. MBC durante la campagna elettorale ha ripetutamente insistito con proposte e progetti su tale questione, ritenuta assolutamente prioritaria vista la grave crisi occupazionale che si sta vivendo. E il Sindaco Pacifico ha dedicato al tema del lavoro una delle parti più significative del proprio programma di governo (http://www.mondragonebenecomune.org/programma ). Tra i disoccupati quelli privi di qualsiasi reddito rappresentano senz’altro la quota maggiormente in difficoltà. Con Decreto dirigenziale n. 6/2017 la Direzione regionale competente ha approvato l’Avviso pubblico per il finanziamento di Misure di politica attiva, stanziando 5 milioni di euro per percorsi lavorativi presso le pubbliche Amministrazioni (http://www.regione.campania.it/regione/it/news/regione-informa/avviso-pubblico-per-il-finanziamento-di-misure-di-politica-attiva ). “Si tratterà di presentare alla Regione Campania, www.cliclavoro.lavorocampania.it, progetti rivolti a lavoratori fuoriusciti dal sistema produttivo e privi di qualsiasi forma di sostegno al reddito. Non mancano le cose da fare per la città di Mondragone e non mancano idee e proposte di utilità sociale in grado nel contempo di fare occupazione nel nostro territorio. MBC si appella al Sindaco Pacifico affinché si attivi immediatamente per la presentazione di utili progetti per la città, in adesione all’avviso regionale ed in grado di venire incontro al dramma disoccupazione. Per il lavoro occorre non perdere alcuna occasione, sfruttare ogni possibilità ed essere permanentemente attivi. Per il lavoro a Mondragone occorre che il Sindaco Pacifico, una volta archiviata la pressione relativa alle nomine ed una volta superata la confusione che sempre accompagna l’avvio di consiliatura, punti a realizzare quanto scritto nel suo programma. Possibilmente in autonomia e chiudendo immediatamente la ridicola fase diarchica attuale, che sta già determinando i primi problemi per la città, rallentando l’azione amministrativa e minando la forte aspettativa che si nutre nei confronti della nuova amministrazione.”





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information