Sabato 20 maggio 2017, in concomitanza con la marcia “basta muri di Milano” per l’accoglienza dei Migranti e dell’apertura straordinaria delle villette di via Arno e via Avellino del Comitato Città Viva, dalle ore 10.00 alle 13.00 a Caserta, in via Acquaviva angolo via Avellino, sarà possibile sottoscrivere la proposta di legge d'iniziativa popolare volta al superamento della legge Bossi - Fini sull'immigrazione. La campagna "Ero straniero - l'umanità che fa bene" nasce con l'intento di dare una risposta concreta e valida alla luce degli oltre 15 anni di insuccessi della legge Bossi-Fini. L'obiettivo dell'iniziativa è raccogliere 50.000 firme in 6 mesi per istituire canali d’ingresso regolari, per il diritto di voto, per regolarizzare i cittadini stranieri che vivono e lavorano qui da anni e garantirgli una piena inclusione socio-economica. La campagna, come ha sottolienato la stessa Bonino nel convegno a Caserta del dello scorso 18 marzo, chiede di avere il coraggio di cambiare la legge e di vincere la sfida dell’immigrazione attraverso l’inclusione sociale nei territori. Hanno annunciato il loro appoggio e la volontà di sottoscrivere la proposta il sindaco di Caserta Carlo Marino, il sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo, il sindaco di Casapulla Michele Sarogni, il sindaco di Casagiove Roberto Corsale che saranno presenti per la firma al tavolo di sabato mattina. Il loro appoggio si pone in linea di continuità con la proposta di legge per un’accoglienza diffusa sul modello Sprar. Difronte agli scandali che hanno investito la gestione dell’accoglienza emergenziale lo Sprar a Caserta con la micro accoglienza diffusa in piccoli appartamenti è un esempio positivo che investe su chi accoglie: domani partiranno ben 80 tirocini lavorativi retribuiti dedicati ai rifugiati in diverse aziende in collaborazione con la Confapi. I rifugiati ed i migranti partecipano attivamente al Piedibus , insegnano inglese e francese ai bambini dei rioni disagiati ed aiutano i cittadini italiani a riqualificare il territorio dove vivono. Questo è il percorso che vogliamo valorizzare: l’umanità che fa bene! Il comitato per La campagna "Ero straniero - l'umanità che fa bene è stato formato da tutti i presenti al meeting di martedì scorso: il Centro sociale ex Canapificio - Radicali Italiani – Comitato Città Viva - Caritas-Scout-ACLI –ARCI-Nero e Non Solo-Cidis- Speranza per Caserta - Centro Fernandes- Caritas Capua - Migrantes-Fondazione Iacometti- Presidio Slow Food –Millepiani- Comitato Villetta Giaquinto – ARDA:Officina linguistica – il Sindaco Dimitri e il Sindaco Sarogni. Impegnati nella raccolta firme attivamente vi saranno anche gli immigrati come cittadini attivi- pur non avendo diritto di voto e quindi di firma - del Movimento dei migranti e rifugiati di Caserta e l’associazione dei Senegalesi. Speriamo che altre adesioni di singoli attivisti, organizzazioni e sindaci arriveranno in corso d’opera…le bugie sull’immigrazione sono tante ed ogni firma raccolta sarà per noi un momento di confronto con i cittadini.





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information