Piedimonte Matese-Come va la raccolta differenziata in città? Il problema sembra essere ancora il “nero” ovvero l’indifferenziato non recuperabile. Ultimo episodio a metà della settimana : in quasi tutti i rioni della città erano visibili le buste nere(in gran parte) quelle utilizzate per il materiale non riciclabile che aveva stampato in bella vista l’adesivo arancione che segnalava la non conformità di quanto depositato e lasciato a terra. Questo perché gli operatori ecologici addetti al “porta a porta” aprendo i contenitori aveva notato il mancato rispetto nel conferimento dei rifiuti prescritti. Un’inosservanza che riguarda specialmente le utenze commerciali sparse in tutto il territorio specie nel centro urbano. Da qui l’apposizione del cartellino arancione per mettere in evidenza la difformità rispetto a quanto prescritto dal regolamento ( materiale che comunque nei giorni successivi viene racconto). Il “buco” del “porta a porta” made in Piedimonte Matese, ovvero quello che scombina ogni sana raccolta in termini di qualità del conferito, continua- quindi ad essere il sacco nero o generico(secco indifferenziato) portato ad un solo giorno di raccolta(il martedì con una modifica rispetto all’avvio del servizio in cui era il lunedì) proprio per indurre, incoraggiare gli utenti a concentrare il materiale non riciclabile. Il servizio è svolto dalla “DIVA”(gruppo Termotetti che è stata commissariata per sei mesi.

Michele Martuscelli





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information