"Cominciamo finalmente a sentirci meno soli ora che il presidente Castiglione ed il vice-presidente Melilli sono scesi in campo schierando l'Upi a sostegno della nostra battaglia''. Cosi' il presidente della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile, che partecipera' ad una riunione nazionale indetta dall'Unione delle Province italiane a Roma il 24 agosto, insieme ai presidenti delle altre Province che il decreto del governo intende cancellare. Si tratta, spiega una nota, "della prima concreta risposta alla richiesta di mobilitazione e di opposizione che sale popolare dai territori colpiti da questa misura, a cominciare naturalmente dal Sannio". Cimitile sottolinea "l'importanza della decisa presa di posizione assunta da Castiglione che intende dare alla riunione del 24 la finalita' di individuare una strategia unitaria per contrastare questa manovra che, intervenendo in maniera del tutto improvvisata sul quadro istituzionale del Paese, non ha fatto altro che gettare nel caos le comunita'''. A fronte di questa mobilitazione da parte dell'organismo rappresentativo delle Province italiane a livello nazionale, il presidente Cimitile ha invece denunciato "per l'ennesima volta, come ormai fa da piu' di un anno, la vergognosa e cronica inattivita' del livello regionale della stessa Upi con sede a Napoli". Cimitile ha dichiarato che si tratta di ''un organismo che ha un elettroencefalogramma sempre piu' desolatamente piatto e senza un minimo sussulto; la sua esistenza in vita e' una indecorosa e vergognosa offesa alle Province della Campania''.





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information