Pin It

"Dopo il via libera del Consiglio regionale della Campania all'ordine del giorno da me presentato sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale gli avvisi a sostegno delle imprese colpite dagli eventi alluvionali del 15 e 19 ottobre 2015 per i quali è stato proclamato lo stato di emergenza nazionale. L'alluvione ha colpito ben 277 aziende provocando gravi danni al mondo produttivo locale, con molte imprese che sono state costrette a delocalizzare le proprie produzioni. Per questo il mio impegno e di tutto il governo regionale è stato quello di intervenire con programmi ad hoc a sostegno al sistema imprenditoriale e a tutela dell'occupazione attraverso il ristoro del danno subito dalle aziende e misure di stimolo agli investimenti per le imprese locali, al fine di intervenire non solo sul ripristino ma anche per la ripresa economica". Così il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura, Erasmo Mortaruolo in riferimento agli avvisi pubblici pubblicati dalla Regione Campania che mettono a disposizione delle imprese complessivi 20 milioni di euro destinati al ripristino dei beni immobili e mobili strumentali all'attività di impresa e alle scorte di magazzino. "Il senso di responsabilità di tutto il Consiglio regionale - prosegue Mortaruolo - ha permesso il raggiungimento di questo importante risultato. Nel dicembre 2015 tutti i colleghi consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione, sostennero il mio ordine del giorno a favore delle imprese colpite dall'alluvione nel Sannio, al fine di mitigare i danni e sostenere la ripresa, e finalizzato ad individuare, anche con il sostegno del Governo, risorse finanziare necessarie per il ripristino delle infrastrutture danneggiate. In quella occasione ritenni opportuno inserire anche misure a favore della messa in sicurezza del nostro territorio".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information