BENEVENTO - "Ho le mani pulite e non temo sentenze: se dovessi risultare colpevole in qualche processo sono pronto a dimettermi da parlamentare europeo e torno a casa da semplice cittadino". Così il leader de "I Popolari per il Sud - Udeur", Clemente Mastella, ha risposto ai giornalisti in merito al suo coinvolgimento nell'inchiesta

sul centro commerciale "I Sanniti", realizzato dall'imprenditore Zamparini a Benevento, per la quale è stato rinviato a giudizio insieme ad altre tredici persone "per un contributo di 50mila euro che Zamparini avrebbe elargito all'associazione Iside Nova, di cui la moglie Sandra Lonardo era socia, che organizzava a Benevento l'evento culturale "Quattro notti e più di luna piena". "Ma le pare possibile una cosa del genere? Se avessi chiesto dei soldi ad un imprenditore lo avrei fatto per il mio partito o per un'associazione onlus che organizzava eventi?", ha aggiunto Mastella rispondendo ad un giornalista.





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information