“Il mancato finanziamento al Teatro Gesualdo è uno scandalo. Innanzitutto perché non può essere sistematicamente ignorata una realtà importante del settore come quella avellinese, da anni ai vertici sia nel panorama regionale che nazionale; in secondo luogo perché si tratta di un semplice - e assolutamente pretestuoso - cavillo burocratico, nonostante si tratti di una richiesta di contributo assai modesta”.

Così la Consigliera regionale PD Rosetta D’Amelio, in merito alla mancata erogazione di fondi a favore del Teatro comunale ‘Carlo Gesualdo’ da parte della Regione Campania (e nello specifico da parte dell’assessorato di Pasquale Sommese, preposto alla gestione Beni culturali).

“Siamo ancora una volta dinanzi alle azioni di una Regione ‘matrigna’ che non guarda benevolmente alle zone interne, anzi quasi le ignora. Ci hanno tagliato su tutto, versiamo in condizioni difficili, siamo diventati una ‘terra di nessuno’. Trasporti, lavoro, acque, sanità. Adesso anche la cultura. Il Teatro Gesualdo, è un’eccellenza regionale che pur presentando un progetto per una somma relativamente modesta, 102 mila euro, viene ammesso ma “collocato, in graduatoria, in una posizione non utile per ottenere il finanziamento”. La tipica formula palliativa che precede la negazione. Almeno in questo caso, spero che si trovi subito una soluzione e che la Regione Campania cambi rotta - anche se ormai è troppo tardi.”

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information