“Questa mattina, assieme alla Consigliera regionale PD Angela Cortese, ho inoltrato un’interrogazione urgente a risposta scritta indirizzata unicamente al Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, sulla fecondazione eterologa. Un’emergenza che riguarda tante coppie campane, già affrontata e approfondita nel corso di un convegno dal titolo ‘Donne e salute’, del quale il gruppo regionale Pd è stato promotore nel giugno scorso. A questa lungimiranza sui reali bisogni dei cittadini, corrisponde purtroppo, e non da oggi, la miopia del Presidente”.

 

E’ quanto affermano Rosa D’Amelio, Presidente Commissione Politiche Giovanili Disagio Sociale ed Occupazionale, e Angela Cortese, vicepresidente della Commissione regionale Sanità.

 

“Vista la recente sentenza della Corte Costituzionale, che ha aperto le possibilità di ricorrere alla procreazione assistita a tutte le coppie con problemi di infertilità o sterilità, riteniamo che a queste sia dovuta una risposta chiara ed immediata sulle intenzioni della nostra Regione. È peraltro paradossale – conclude D’Amelio - che proprio Caldoro, acclamato dalla sua maggioranza in consiglio all’indomani dell’elezione a vicepresidente della stessa Conferenza Stato - Regioni che ha approvato le linee guida sull’eterologa, non senta oggi il dovere di dire una parola per tranquillizzare le tante coppie campane che sognano di avere un figlio, rispetto a quello che sarà il percorso che li aspetta nella regione in cui egli stesso è tuttora Commissario Straordinario della Sanità. Proprio per chiedere conto delle sue intenzioni, dunque, ho inoltrato oggi una richiesta di convocazione della Commissione Sanità”.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information