Al tavolo dei capigruppo si è riscontrata la richiesta da parte dell’amministrazione rappresentata dal Vicesindaco, incaricato dal Sindaco, e del capogruppo di maggioranza di spostare il consiglio comunale da venerdì 18 luglio a lunedì 21 luglio.

Nonostante la disponibilità a tale spostamento dei capigruppo di maggioranza dei gruppi di Autonomia Sud, del Pd, di Centro Democratico e di Democratici per Avellino, la disponibilità dei capigruppo di Forza Italia e del’Udc, e nonostante la reiterata richiesta ufficiale dell’amministrazione, si è constata l’indisponibilità del presidente del consiglio comunale che ha assecondato le richieste dei capigruppo dell’opposizione Giancarlo Giordano, Carmine Montanile, Virgilio Cicalese, Costantino Preziosi a non differire il consiglio comunale da venerdì 18 luglio a lunedì 21 luglio.

Si fa rilevare che al tavolo dei capigruppo si è sempre concordato di fare i consigli comunali di lunedì e di venerdì per assecondare le esigenze di un consigliere comunale di opposizione impegnato al Parlamento nazionale, creando in questo modo anche un aggravio di spese per l’amministrazione in quanto i consigli comunali fatti di martedì e di giovedì sarebbero concomitanti con l’apertura ordinaria del Comune.

“È inspiegabile questo atteggiamento del presidente del consiglio comunale – dice il Vicesindaco Stefano La Verde che ha partecipato alla conferenza dei capigruppo odierna – che non solo non ha tenuto conto della opinione della maggioranza dei capigruppo presenti, ma non ha accettato né tenuto in debita considerazione le legittime richieste dell’amministrazione”

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information