Otto avvisi di garanzia sono stati notificati al sindaco di Avellino, ad assessori e ai Revisori dei Conti dalla Procura del capoluogo irpino, guidata da Rosario Cantelmo. Gli inquirenti ipotizzano nei confronti degli indagati i reati di abuso e falso in atti di ufficio. L'inchiesta fa riferimento all'approvazione, prima in giunta e successivamente in Consiglio comunale, del bilancio consuntivo del 2013.


 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information