"Sono molto onorata che il Forum nazionale dei giovani abbia scelto, durante la giornata dedicata al cyberbullismo, l'aula consiliare della Regione Campania per illustrare i loro progetti”. Così ha dichiarato la Presidente del Consiglio regionale, Rosetta D’Amelio, intervenendo al convegno "Contrasto al cyberbullismo per un web più sicuro e inclusivo" promosso dal Forum nazionale della Gioventù, in occasione della giornata contro il cyberbullismo voluta dal Consiglio Europeo e promossa dal No Hate Movement e che si è svolto oggi pomeriggio nell’Aula Giancarlo Siani. “Il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo è purtroppo sempre più diffuso tra i giovani” ha continuato D’Amelio. “Il nostro obiettivo – ha annunciato la Presidente - è quello di giungere più rapidamente possibile in Aula per l’approvazione definitiva di una legge regionale che contrasti il bullismo e il cyberbullismo”. “Proprio in questa sede – ha ricordato la Presidente del Consiglio – con il progetto “Ragazzi in Aula”, discutiamo spesso di questo tema con le scuole e l’istituto Francesco De Sanctis di Sant’Angelo dei Lombardi, a marzo dell’anno scorso, ha portato all’attenzione del Consiglio regionale un progetto di legge sul bullismo. In particolare ho trovato molto interessante la proposta dei ragazzi di istituire in Campania la giornata di sensibilizzazione per il contrasto al bullismo e al cyberbullismo. Attualmente - prosegue D’Amelio – le istituzioni ai vari livelli, stanno cercando di intervenire con azioni positive che puntano principalmente sulla leva socio – educativa. Esistono già gli Osservatori regionali permanenti sul bullismo, istituti presso gli Uffici scolastici regionali e all’esame del Senato della Repubblica, in terza lettura, c’è un disegno di legge che riguarda le “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del bullismo”. “Anche in Campania – sottolinea D’Amelio - in Consiglio regionale, sono all’esame della sesta commissione più disegni di legge sul bullismo e sul cyberbullismo. Il testo unico su cui stiamo lavorando si concentra soprattutto sull’aspetto della prevenzione, più che sulla repressione, e individua azioni mirate per fornire ai minori e alle loro famiglie adeguati strumenti di conoscenza per riconoscere il fenomeno e di tutela per intervenire in modo corretto. L’impegno e l’obiettivo al quale stiamo lavorando è quello di giungere più rapidamente possibile in Aula per l’approvazione definitiva di una legge regionale che contrasti il bullismo e il cyberbullismo. Sarebbe un traguardo importante per la Regione più giovane d’Italia”.





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information