Si è dimesso dalla carica di assessore al comune di Avellino il dirigente medico della Asl, Arturo Iannaccone, che è stato raggiunto da un provvedimento di interdizione e sospensione dal servizio, emesso dal Gip del Tribunale di Avellino, per assenteismo. Iannaccone ha rimesso le deleghe alle Attività produttive e ai Fondi europei nelle mani del sindaco di Avellino, Paolo Foti. Il medico è stato coinvolto nell'inchiesta "Budge malato", condotta dalla Squadra Mobile di Avellino, che nel marzo scorso aveva portato alla denuncia di 21 dipendenti della Azienda sanitaria avellinese che dopo aver timbrato il cartellino, non si recavano in ufficio.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information