di Salvatore Marcello

C’è un Partito Democratico, in provincia di Caserta, che resiste. Resiste alle solite logiche, coinvolge, fa gruppo, guarda avanti. Un partito democratico che punta alla società civile, coinvolgendo la base, i circoli, le persone; aprendo dialoghi su una politica nuova e su un nuovo modo di fare politica. C’è una parte del Partito Democratico che tanta di salvare il meglio della politica casertana cercando di consolidare un’azione che sappia rappresentare le ragioni del centro-sinistra.
 Questo avrebbe dovuto sottolineare ed evidenziare il nostro segretario intervenendo all’incontro di De Luca con la città di Caserta. Purtroppo per il PD, per la provincia di Caserta e per tutti quei giovani che quotidianamente si impegnano sui territori, il segretario ha deciso di disertare delegittimando i candidati che lui stesso aveva vagliato. Cosa dovrebbero dire quei tanti giovani che con impegno e passione passano giornate intere in strada per poter non rendere vano il loro impegno per il Partito Democratico. Cosa dovrebbero dire quei tanti dirigenti di partito che da anni si sforzano di affermare i principi della legalità. Saviano e Capacchione, magari, hanno ragione: ne sanno sicuramente più di me. Ma io non posso indietreggiare, non posso lasciare il passo all’anti politica, non posso buttare via il bambino con tutta l’acqua sporca. Io continuo a lottare: resto per provare a cambiare questo partito. Resto cercando di dirigere il voto verso la parte sana del mio partito. Resto perché fare l’ennesima dichiarazione allarmista e abbandonare il campo non mi si addice, non si addice a Castel Volturno ed alla sua gente: persone che hanno resistito per anni, duri e bui; imprenditori e politici che ci hanno messo la faccia per provare ad accendere una luce di speranza. Io non smetterò mai di ringraziarlo Saviano, ma lo vorrei invitare a Castel Volturno, magari insieme a Raffaele Vitale a vedere cosa stanno facendo qui il Partito Democratico e gli altri soggetti che sostengono l’Amministrazione: sono sicuro che gli tornerà la voglia di ricominciare a lottare (sempre che l’abbiano persa). Dateci tutti (Raffaele, Roberto, Rosaria) una mano a cambiare culturalmente la nostra gente, aiutate noi giovani a trasformare Gomorra e vi regaleremo una nuova classe dirigente. Un nuovo Partito Democratico. Una nuova Campania e un Paese nuovo.

*Segretario Pd Castel Volturno

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information