Pin It

NAPOLI - Oggi, presso la sede dell’assessorato ai Trasporti della Regione Campania, alla presenza dell'assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella, i sindaci dei Comuni di Agropoli, Castellabate, Camerota, Casalvelino, Centola Palinuro, Montecorice, Pisciotta, Pollica, San Giovanni a Piro e Sapri hanno firmato il protocollo  d’intesa: “Naviga Cilento blu card”, per il sostegno alle rete dei porti turistici a gestione pubblica del Cilento.

 

Con il protocollo firmato oggi, i Comuni cilentani – sostenuti dagli assessorati al Turismo e ai Trasporti della Regione Campania - avviano un rapporto di reciproca collaborazione, costituendosi in un'aggregazione – di cui capofila e coordinatore è il Comune di Casalvelino - per realizzare un sistema di azioni e iniziative destinate al turismo nautico campano, nazionale e internazionale per la valorizzazione delle risorse nautiche e turistiche della costa cilentana.

 

I sottoscrittori s’impegnano a reperire le somme necessarie alla realizzazione del progetto da finanziamenti pubblici, regionali, comunitari

Il progetto prevede la realizzazione di una card che permette ai diportisti, sia a vela che a motore, di usufruire di una serie di servizi convenzionati grazie al coinvolgimento di operatori locali e di settore, a cominciare da posti barca muniti di tutti i servizi e a tariffe agevolate nei mesi non estivi, per destagionalizzare i flussi turistici.

Sono previste poi agevolazioni e promozioni per alberghi, ristoranti, servizi di trasporto, visite culturali, escursioni, noleggio di imbarcazioni, centri sub, scuole vela, acquisto di prodotti tipici agroalimentari e artigianali, assistenza logistica, informazioni turistiche, manutenzione e assistenza nautica.

Il tutto sarà supportato da un grande piano di comunicazione, con la registrazione di un marchio-logo identificativo del progetto, un sito internet in italiano e inglese, la realizzazione di un call center, un centro prenotazioni e materiali informativi utili per i diportisti (come cartine e guide nautiche e turistiche), totem e tabelle da posizionare nei porti, la partecipazione ai saloni nautici e alle borse turistiche europee con presentazione dell'iniziativa agli operatori e alla stampa internazionale. Previsto anche il marchio”Ospitalità Blu Cilento”, una certificazione di qualità, promossa dalla Regione Campania in collaborazione con i Comuni aderenti al progetto. Saranno inoltre programmati corsi di formazione professionale, sia per il personale dirigente che per quello di banchina che opera sui porti della rete, al fine di migliorare la qualità dell’accoglienza e renderla omogenea nei vari scali, così come corsi per operatori e press tour.

Il protocollo d’intesa è aperto alla futura adesione di altri Comuni ed enti che vogliano contribuire alla realizzazione del progetto.

“La realizzazione di quanto previsto dal protocollo firmato oggi – spiega l'assessore ai Trasporti della Regione Campania, Sergio Vetrella - potrà contribuire a sviluppare le potenzialità turistiche, economiche e culturali dei porti del Cilento, inserendoli nei mercati internazionali alla pari dei competitori storici mediterranei quali ad esempio quelli di Francia, Spagna e Croazia. Non a caso si è voluta avviare la sperimentazione di questo modello gestionale – che potrà essere poi applicato anche agli altri ambiti costieri della Campania – proprio a un territorio che è già considerato di altissimo livello attrattivo, grazie alla qualità delle sue acque, alle politiche di salvaguardia ambientale, alla densità di porti turistici e aree marine protette, e alla presenza di aree archeologiche uniche al mondo quali Paestum e Velia, inserite all’interno di un Parco Nazionale e sotto tutela Unesco.”

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information