"La classe dirigente italiana è specchio del Paese. Occorre una classe responsabile che entri nel merito delle cose. Che non si soffermi ai titoli, che riprenda il gusto della sfida e lo studio dei dossier e quindi l'approfondimento delle questioni, costruendo una idea di futuro. Come sempre non è la constatazione che determina la realtà ma la visione. Abbiamo bisogno di una classe dirigente che abbia una idea di futuro, la racconti e nel merito la realizzi". Lo ha detto il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, intervenendo al teatro municipale G. Verdi di Salerno, a margine dell'assemblea pubblica di Confindustria Salerno. L'evento è dedicato proprio al tema della "nuova" classe dirigente, dai punti di vista istituzionale, aziendale e della rappresentanza, con una tavola rotonda dal titolo "Guidare il cambiamento. Al timone dell'Italia che vuole crescere".

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

InfoJobs - 300x250_IJIT_blue

Borsa in tempo reale

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information