''La comunicazione del rientro di 253 lavoratori a Pomigliano in prestito a Cassino, dimostra che sul Vico Fca naviga a vista, e questo rischia di far arrivare a termine gli ammortizzatori sociali senza garanzie produttive e occupazionali per lo stabilimento campano''. E' quanto afferma il segretario provinciale della Fiom di Napoli per il settore auto, Francesco Percuoco, in merito al rientro anticipato di 253 lavoratori nello stabilimento Fca di Pomigliano, che da marzo erano in prestito temporaneo a Cassino. ''Dopo i rinvii di marzo e giugno - ha aggiunto il sindacalista - Fca deve ufficializzare i nuovi progetti industriali entro settembre, così come da impegni presi con tutti i sindacati all'ultimo incontro di giugno. In uno scenario così incerto, per la Fiom è necessario andare ad un confronto con i lavoratori, ed è per questo che indiremo, per i prossimi giorni, un'assemblea retribuita''





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information