Lo spettro di un nuovo martedì nero si allunga sui mercati europei: la borsa di Shanghai ha infatti chiuso con un tonfo del 6,42% a 2.750 punti. E' 'panic selling' nonostante la banca centrale cinese abbia iniettato 67 miliardi di dollari nel sistema finanziario attraverso meccanismi di finanziamento a breve termine per evitare una possibile crisi di liquidita' a ridosso delle festivita' per il capodanno lunare.

I nuovi cali del prezzo del petrolio, la chiusura al ribasso di Wall Street e l'attesa per l'inizio delle festivita' cinesi hanno spinto gli investitori alle vendite.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

InfoJobs - 300x250_IJIT_blue

Borsa in tempo reale

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information