"Senza una significativa accelerazione della crescita, ci vorranno 10 anni alla Spagna e quasi 20 anni a Portogallo e Italia per ridurre il tasso di disoccupazione ai livelli pre-crisi". È la previsione del Fondo Monetario internazionale (Fmi) annunciata nel rapporto sull'Eurozona , sottolineando che la disoccupazione nell'area euro è "alta e "probabilmente lo resterà per del tempo".

Il Fondo si aspetta che il tasso di disoccupazione rimanga "più alto che durante la crisi in Italia, e ai livello del periodo di crisi in Francia nel medio termine". La buona notizia è che l'Italia sta emergendo da tre anni di recessione. Il Fondo conferma che la ripresa "prosegue" ed evidenzia che tra le grandi economie dell'area euro, la Germania "continua a crescere leggermente sopra 1,5%", la Spagna sta "recuperando energicamente", e l'attività nel Paese "è ripresa all'inizio di questo anno". Il Fondo però raccomanda all'Italia di "aumentare l'efficienza del settore pubblico e migliorare quella della giustizia civile". Il nostro Paese dovrebbe anche "migliorare la flessibilità del mercato del lavoro e aumentare la concorrenza nei mercati dei prodotti e dei servizi". È necessario, secondo il Fmi, "adottare e attuare la prevista riforma della P.a, che dovrebbe includere riforme all'approvvigionamento dei servizi pubblici locali, delle gare pubbliche e della gestione delle risorse umane".

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

InfoJobs - 300x250_IJIT_blue

Borsa in tempo reale

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information