Il Presidente del Consorzio Asi, Raffaela Pignetti, ha partecipato alla presentazione del progetto Canapa in Terra di Lavoro tenutasi ad Aversa nella sala conferenze dell’ex Macello. L’iniziativa è stata promossa dal Comitato Progetto Canapa in Terra di Lavoro, con il patrocinio morale delle Diocesi di Aversa e Caserta, dell’Arcidiocesi di Capua, dell’UNESCO, dei Comuni di Aversa e Marcianise, dall’Associazione Eupolis e dell’Istituto di Scienze Religiose San Paolo di Aversa. L’obiettivo è quello di concorrere alla riscoperta della canapa, sia in agricoltura che nell’industria di trasformazione, per restituire a questo comparto il ruolo da protagonista che per decenni, fino a tutti gli anni 50, ha rivestito nell’economia della nostra provincia. Il comitato promotore di questa importante iniziativa è composto da: avv. Luigi Benigno, Presidente;Prof. Don Emilio Nappa,Direttore ISSR San Paolo Aversa;Dott.ssa Maria Rosaria Rondinella,Medico;Prof.ssa Maria Rosaria Romano,Prof.ssa in bioetica; Dr. Nicola Graziano, Magistrato presso Tribunale di Napoli;Dr. Raffaele Iorio, Capo Gabinetto Comune di Marcianise; Avv. Adelaide Perotti; Don Emilio Nappa e la dott.ssa Rondinella sono Membri del comitato etico/scientifico istituito presso l’A.O.R.N. Cardarelli di Napoli. Il Progetto, rivolto soprattutto ai giovani, vuole anche contribuire al disinquinamento dei terreni sfruttando le capacità depurative della canapa nonché a fornire fiori e infiorescenze per la ricerca in campo farmacologico. L’obiettivo è quello di fare rete coinvolgendo produttori, esperti agronomi, tecnici per la gestione dell’impianto e nei vari settori di possibile impiego delle paglie, del canapulo e dei semi, in particolare food, bioedilizia e farmacologia, non tralasciando altri settori quali quello delle nanotecnologie, quello tessile, quello automotive, dei biocarburanti e della produzione di energie alternative (biomasse). La presidente Pignetti, nel sottolineare le opportunità offerte dalle nuova legislazione, sia nazionale che regionale, ha evidenziato anche l’importanza di formare i nuovi operatori del settore sia sul piano della lavorazione che su quello della imprenditorialità. Al riguardo, ha indicato nei percorsi di alternanza scuola lavoro e in quelli specificamente deputati all’educazione all’imprenditorialità, gli strumenti più efficaci affinché questi progetti possano trasformarsi in concrete opportunità di lavoro e d’impresa per le giovani generazioni. I lavori sono stati conclusi dal Vescovo di Aversa mons. Angelo Spinillo.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information