“Siamo onorati di ospitare i rappresentanti delle principali regge europee, dal Cremlino a Versailles, impegnati nel meeting a Caserta sul turismo. E’ un’importante occasione per far conoscere a livello internazionale le eccellenze del nostro territorio, che uniscono le forze e fanno sistema”. Il presidente del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, Domenico Raimondo, commenta con entusiasmo la due giorni del 6 e 7 aprile che vedrà la Reggia di Caserta accogliere il vertice dei Palazzi reali europei aderenti all’associazione Arre. Giovedì sera dalle 19.00 negli spazi delle Cavallerizze del monumento vanvitelliano, da ottobre nuova sede dell’organismo di tutela, si terrà la cena di gala offerta dal Consorzio con gli ospiti da tutta Europa. “Per l’occasione l’intero territorio si è mobilitato con noi. Così intendiamo far vedere la rete che esiste in questa terra. Ci ha fatto piacere illustrare il progetto di sinergia tra la Reggia e il Consorzio, volto a valorizzare i beni culturali ed il patrimonio agroalimentare”, spiega il direttore del Consorzio, Pier Maria Saccani. Il menu della serata è stato ideato dallo chef Giuseppe Daddio della scuola di cucina “Dolce e salato” di Maddaloni e il servizio sarà curato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero del Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni. Piatti a base di prodotti tipici del territorio: tartellette di ricotta fresca di bufala Campana dop; Fiore di zucca ripieno di ricotta e mozzarella di Bufala Campana Dop pastellato e fritto; bocconcini di mozzarella affumicata di bufala Campana Dop e pomodoro in carrozza; ciliegina di Bufala allo stecco. Per gli ospiti stranieri non poteva mancare la pizza: “il carciofo arrosto” e “papaccella” preparate “live” dal giovane talento casertano, il Maestro pizzaiolo Ciccio Vitiello titolare di “Casa Vitiello” a Tuoro, frazione del capoluogo. Ai tavoli poi verrà servito un fondente di melanzane e mozzarella di bufala Campana Dop in trasparenza di vetro; treccia di Mozzarella di bufala Campana Dop; come primo previsti ziti spezzati con ragù di maialetto da latte allo spiedo, neve di ricotta di bufala Campana Dop. Presente anche il “Pan di Seta” a cura di La Locanda del Borbone di San Leucio. E per finire i dolci al buffet con pastiera di ricotta e grano, praline e cioccolatini, friandise con il caffè. Ad accompagnare la cena l’asprinio di Aversa “Civico 44” e la grappa “Primus” dell’azienda Tenuta  Fontana. Ad allietare gli ospiti anche l’interpretazione del repertorio classico napoletano eseguita dal maestro Franco Mantovanelli

Siamo onorati di ospitare i rappresentanti delle principali regge europee, dal Cremlino a Versailles, impegnati nel meeting a Caserta sul turismo. E’ un’importante occasione per far conoscere a livello internazionale le eccellenze del nostro territorio, che uniscono le forze e fanno sistema”. Il presidente del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, Domenico Raimondo, commenta con entusiasmo la due giorni del 6 e 7 aprile che vedrà la Reggia di Caserta accogliere il vertice dei Palazzi reali europei aderenti all’associazione Arre.

Giovedì sera dalle 19.00 negli spazi delle Cavallerizze del monumento vanvitelliano, da ottobre nuova sede dell’organismo di tutela, si terrà la cena di gala offerta dal Consorzio con gli ospiti da tutta Europa. “Per l’occasione l’intero territorio si è mobilitato con noi. Così intendiamo far vedere la rete che esiste in questa terra. Ci ha fatto piacere illustrare il progetto di sinergia tra la Reggia e il Consorzio, volto a valorizzare i beni culturali ed il patrimonio agroalimentare”, spiega il direttore del Consorzio, Pier Maria Saccani.

Il menu della serata è stato ideato dallo chef Giuseppe Daddio della scuola di cucina “Dolce e salato” di Maddaloni e il servizio sarà curato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero del Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni. Piatti a base di prodotti tipici del territorio: tartellette di ricotta fresca di bufala Campana dop; Fiore di zucca ripieno di ricotta e mozzarella di Bufala Campana Dop pastellato e fritto; bocconcini di mozzarella affumicata di bufala Campana Dop e pomodoro in carrozza; ciliegina di Bufala allo stecco. Per gli ospiti stranieri non poteva mancare la pizza: “il carciofo arrosto” e “papaccella” preparate “live” dal giovane talento casertano, il Maestro pizzaiolo Ciccio Vitiello titolare di “Casa Vitiello” a Tuoro, frazione del capoluogo.

Ai tavoli poi verrà servito un fondente di melanzane e mozzarella di bufala Campana Dop in trasparenza di vetro; treccia di Mozzarella di bufala Campana Dop; come primo previsti ziti spezzati con ragù di maialetto da latte allo spiedo, neve di ricotta di bufala Campana Dop.

Presente anche il “Pan di Seta” a cura di La Locanda del Borbone di San Leucio.

E per finire i dolci al buffet con pastiera di ricotta e grano, praline e cioccolatini, friandise con il caffè. Ad accompagnare la cena l’asprinio di Aversa “Civico 44” e la grappa “Primus” dell’azienda Tenuta  Fontana. Ad allietare gli ospiti anche l’interpretazione del repertorio classico napoletano eseguita dal maestro Franco Mantovanel“Siamo onorati di ospitare i rappresentanti delle principali regge europee, dal Cremlino a Versailles, impegnati nel meeting a Caserta sul turismo. E’ un’importante occasione per far conoscere a livello internazionale le eccellenze del nostro territorio, che uniscono le forze e fanno sistema”. Il presidente del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, Domenico Raimondo, commenta con entusiasmo la due giorni del 6 e 7 aprile che vedrà la Reggia di Caserta accogliere il vertice dei Palazzi reali europei aderenti all’associazione Arre. Giovedì sera dalle 19.00 negli spazi delle Cavallerizze del monumento vanvitelliano, da ottobre nuova sede dell’organismo di tutela, si terrà la cena di gala offerta dal Consorzio con gli ospiti da tutta Europa. “Per l’occasione l’intero territorio si è mobilitato con noi. Così intendiamo far vedere la rete che esiste in questa terra. Ci ha fatto piacere illustrare il progetto di sinergia tra la Reggia e il Consorzio, volto a valorizzare i beni culturali ed il patrimonio agroalimentare”, spiega il direttore del Consorzio, Pier Maria Saccani. Il menu della serata è stato ideato dallo chef Giuseppe Daddio della scuola di cucina “Dolce e salato” di Maddaloni e il servizio sarà curato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero del Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni. Piatti a base di prodotti tipici del territorio: tartellette di ricotta fresca di bufala Campana dop; Fiore di zucca ripieno di ricotta e mozzarella di Bufala Campana Dop pastellato e fritto; bocconcini di mozzarella affumicata di bufala Campana Dop e pomodoro in carrozza; ciliegina di Bufala allo stecco. Per gli ospiti stranieri non poteva mancare la pizza: “il carciofo arrosto” e “papaccella” preparate “live” dal giovane talento casertano, il Maestro pizzaiolo Ciccio Vitiello titolare di “Casa Vitiello” a Tuoro, frazione del capoluogo. Ai tavoli poi verrà servito un fondente di melanzane e mozzarella di bufala Campana Dop in trasparenza di vetro; treccia di Mozzarella di bufala Campana Dop; come primo previsti ziti spezzati con ragù di maialetto da latte allo spiedo, neve di ricotta di bufala Campana Dop. Presente anche il “Pan di Seta” a cura di La Locanda del Borbone di San Leucio. E per finire i dolci al buffet con pastiera di ricotta e grano, praline e cioccolatini, friandise con il caffè. Ad accompagnare la cena l’asprinio di Aversa “Civico 44” e la grappa “Primus” dell’azienda Tenuta Fontana. Ad allietare gli ospiti anche l’interpretazione del repertorio classico napoletano eseguita dal maestro Franco Mantovanelli




Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

InfoJobs - 300x250_IJIT_blue

Borsa in tempo reale

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information