La Camera di Commercio di Caserta ha concluso un accordo con l'Universitas Mercatorum, la prima "start up university" italiana, con percorsi formativi ad hoc rivolti ai giovani imprenditori. Con questa convenzione l'ente camerale casertano diventa una delle sedi dell'ateneo telematico di Unioncamere, nato nel 2006 e rilanciato nel 2015 grazie ad un accordo con l'Università Telematica Pegaso. "Quest'accordo - ha spiegato il presidente della Camera di Commercio di Caserta Tommaso De Simone - consente di avviare una reciproca collaborazione sulla formazione e sull'avvio di nuove imprese; temi che si inquadrano anche nelle nuove competenze che la legge assegna alle Camere di Commercio, alla luce della riforma, come l'alternanza scuola-lavoro ed il sistema delle start up". Per Gianluigi Traettino, presidente di Confindustria Caserta, "l'intesa con Universitas Mercatorum consente di formare giovani imprenditori, accompagnandoli in questa crescita culturale, ed il risultato è di potenziare la competitività delle imprese". "Vogliamo che i futuri Zuckerberg siano italiani - ha aggiunto Danilo Iervolino, presidente dell'Università Telematica Pegaso e di Mercatorum - il nostro obiettivo è formare i professionisti 4.0 e giovani imprenditori capaci di sviluppare idee vincenti. Gli studenti avranno la possibilità di scegliere per ogni corso di laurea l'indirizzo start up, potendo abbinare lo sviluppo del proprio progetto imprenditoriale con il supporto e l'esperienza di imprenditori testimonial di case history d'eccellenza".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information