Benevento - La FP CGIL di Benevento, tramite il coordinatore I.A. Antonio Tizzani, e’ preoccupata per la sorte dei lavoratori dei consorzi di bacino. Dal termine del progetto regionale infatti, ci si è trovati di fronte solo a belle promesse e fantasiose proposte, da parte di politici provinciali e regionali.

"Sarà la campagna elettorale…ma li vediamo affannarsi nel presenziare sulla stampa rivendicando meriti. I lavoratori si aspettano segnali concreti, di chiacchiere se ne son fatte fin troppe. Perché non adoperarsi invece, affinché il rifinanziamento del progetto arrivi in meno di 30 giorni? Riteniamo che si debba veramente smettere di parlare con leggerezza, abusando  della  buonafede di lavoratori esasperati ed in serie difficoltà quotidiane", afferma Tizzani.

LA CGIL si appella al senso di umanità e al senso istituzionale affinché arrivino atti concreti e decisioni finalizzate alla proroga del progetto nonché ai pagamenti effettivi delle mensilità ancora non retribuite seppur lavorate. "Vorremmo toccare - continua il coordinatore - con mano l'impegno e i risultati di chi veramente ha a cuore le famiglie, i lavoratori e il territorio tutto. La CGIL, stanca di assistere ad atteggiamenti e promesse caritatevoli provenienti da più parti, scenderà in piazza a Napoli per una grande manifestazione di tutti i lavoratori il prossimo 9 febbraio, per rivendicare serietà e risultati.

"Ai politici del territorio esprimiamo la nostra assoluta disponibilità al confronto ed al dialogo, necessari per immaginare strade comuni per i lavoratori ed il territorio", è l'auspicio di Tizzani.





Leggi anche:


Borsa in tempo reale

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information