BENEVENTO - Provincia di Benevento, Confindustria Benevento, Associazione nazionale costruttori edili di Benevento e Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio SpA hanno stipulato un Accordo Quadro in materia di cessione pro-soluto dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della Provincia.

L’intesa è stata firmata il giorno 31 ottobre, presso la Rocca dei Rettori, alla presenza di Aniello Cimitile, presidente della Provincia di Benevento; Biagio Mataluni, presidente Confindustria Benevento; Silvano Capossela, presidente Ance Benevento; Gian Raffaele Cotroneo, presidente del Consiglio di Amministrazione della Banca del lavoro e del Piccolo Risparmio SpA. Con la stipula dell’intesa, le parti intendono dare attuazione all’accordo del 22 maggio 2012 sottoscritto tra ABI e le altre principali associazioni imprenditoriali, finalizzato allo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della pubblica amministrazione, attraverso lo strumento della cessione pro soluto e la certificazione dei crediti come previsto dalla vigente normativa. I titolari di crediti certi, liquidi ed esigibili, maturati per somministrazioni, forniture ed appalti, potranno presentare alla Provincia istanza di certificazione del credito, ai fini della cessione pro soluto del medesimo all’Istituto di credito che svolge anche le funzioni di tesoriere dell’ente Provincia. In tal modo la Provincia sosterrà l’accesso al credito dei propri fornitori tenuto conto che ha dovuto rivedere i propri obiettivi di spesa a causa delle recenti riforme normative restrittive adottate dal Governo. Tale revisione ha costretto la Provincia a sospendere i pagamenti dei crediti vantati dalle imprese, per consentire il rispetto del patto di stabilità interno. Il presidente Aniello Cimitile ha ricordato che la Provincia dispone comunque di una disponibilità di Cassa che rende possibile effettuare i pagamenti alle imprese a partire dal 7 gennaio 2013 (essendo Benevento l’unica Provincia ad aver chiesto ed ottenuto dalla Regione Campania spazi finanziari all’interno del Patto di Stabilità verticale) ed ha interesse a sostenere il lavoro delle imprese e dell’accesso al credito del tessuto imprenditoriale locale. Perciò il presidente Cimitile ha ringraziato la dott.ssa Filomena Lazazzera, dirigente del Settore Finanziario della Provincia, per aver predisposto lo schema di convenzione, i vertici di Confindustria e Ance per essersi fatte portatrici delle istanze provenienti dalle imprese, e la Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio, per essersi resa disponibile alla stipula dell’Accordo. Nell’ambito dell’Intesa, la Banca si rende disponibile a valutare e sottoscrivere con le imprese titolari di appalti, di forniture, progettazioni, lavori pubblici rientranti nelle “spese in conto capitale” della Provincia contratti di cessione pro soluto di crediti – purché certificati – vantati dai fornitori nei confronti dell’Ente, per un importo complessivo massimo di sei milioni di euro. Il presidente Cotroneo ha dichiarato che "BLPR Banca è lieta di aver reso il suo contributo alla stipula di tale accordo. Nel 2012 abbiamo moltiplicato i nostri sforzi attuando varie iniziative volte a sostenere le imprese sannite e, più in generale, a favorire il rilancio della nostra economia; tale iniziativa, resa possibile dal contributo fattivo della Provincia di Benevento, di Confindustria e Ance, segue evidentemente tale percorso offrendo una soluzione concreta al problema dei ritardi di pagamento da parte della Pubblica Amministrazione." Capossela dell’Ance ha sottolineato che “con l’accordo abbiamo finalmente dato operatività allo strumento della cessione del credito, già introdotto a livello nazionale e oggetto di uno specifico accordo sullo smobilizzo dei crediti, ma che fino ad oggi è stato poco utilizzato anche a causa delle resistenze di una parte del sistema bancario. L’accordo provinciale ci da la possibilità di concedere quella liquidità che manca a causa dei ritardi nei pagamenti; le imprese avranno procedure snelle e veloci e potranno risparmiare sulle spese notarili grazie alla presenza del segretario provinciale che fungerà da pubblico ufficiale nell’atto di cessione. Sono molto grato alla Provincia di Benevento, nella persona del suo Presidente Cimitile, dell’Assessore Bozzi e della dott.ssa Lazazzera per aver accolto con solerzia, l’appello proveniente dalla imprese del territorio e per essersi attivati affinché si potesse conseguire il risultato”. Il presidente Mataluni di Confindustria ha infine evidenziato che “la collaborazione e la sinergia tra i diversi attori economici ed istituzionali del territorio ha portato ancora una volta i suoi frutti. Lo smobilizzo dei crediti, sollecitato da Confindustria ed Ance Benevento, è il risultato di un’operazione fortemente voluta dal territorio e che consentirà a molti imprenditori di poter contare su nuova liquidità da immettere nel circuito economico provinciale. Il Sistema delle Imprese, la Provincia e la Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio, hanno dato una prova tangibile del loro impegno dimostrando che la volontà di perseguire un obiettivo comune riesce a tramutarsi in fatti concreti”.

 





Leggi anche:


Borsa in tempo reale

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information