AVELLINO - La Cisl ha comunicato che, il giorno 10 Aprile alle ore 10,00, ha organizzato la 1° Manifestazione Regionale degli operatori del S.S.R. con sit-in di protesta presso la ASL di Avellino.

a Manifestazione per stigmatizzare le iniziative assunte dalla struttura commissariale nella gestione della sanità campana che ha, oramai, raggiunto livelli di inadeguatezza non più sopportabili. I tagli lineari alla spesa , anche a danno delle aziende sanitarie più virtuose, la chiusura di strutture, l’accorpamento di reparti con conseguente riduzione di posti letto, il progressivo azzeramento della sanità territoriale, la crisi profonda che sta interessando tutta la sanità privata hanno di fatto fortemente ridotto la capacità di erogazione dei servizi aumentando la spesa per la mobilità passiva verso altre regioni. L’esempio eclatante di quanto finora affermato è l’anomala gestione dell’ASL di Avellino il cui management produce, negli ultimi due anni, 50 ml di euro di risparmi tagliando i servizi essenziali all’assistenza sanitaria senza preoccuparsi di attivare i posti letto previsti dal piano ospedaliero e riduce persino, la rete dell’emergenza in zone geografiche come quelle dell’alta Irpinia. Tutto questo senza alcun confronto reale né con le forze sociali né con le forze politiche – istituzionali del territorio.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information