Il 19 settembre scorso è stato sottoscritto il contratto di sviluppo tra Industria Italiana Autobus e Invitalia. Oggi a Roma nella riunione con i rappresentanti del Mise, della Regione Campania, dell’azienda di Flumeri e dei sindacati, è stata riconfermata la ripresa delle attività che prevede entro la fine dell’anno la ristrutturazione degli stabilimenti e degli impianti aziendali. Confermata, in contemporanea, con la realizzazione dei nuovi impianti e nuovi macchinari, l’avvio dell’attività lavorativa nei primi due mesi del 2017 con il reintegro dei prima 40, ed entro l’estate 2017 dei quasi 300 lavoratori. Gli investimenti industriali sono frazionati in varie fasi fino all’assorbimento completo dei lavoratori. Alla prima attività di produzione di scocche e sottogruppi, seguiranno altre iniziative produttive che la Regione Campania, presente all’incontro con l’assessore alle Attività produttive Amedeo Lepore e l’assessore al Lavoro Sonia Palmeri, ha sollecitato. La Regione seguirà da vicino il processo di ripresa delle attività e il piano industriale su cui l’azienda è impegnata. Il contratto di sviluppo prevede investimenti a Flumeri per oltre 25 milioni di euro. Con RFI intanto è avviata l’iniziativa del collegamento ferroviario dell’Alta Capacità con l’area industriale.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information