Pin It

Presentata questa mattina la quarantunesima edizione del Settembre al Borgo che prenderà il via domani con il concerto di Daniele Silvestri. All'incontro con la stampa hanno partecipato il presidente Zinzi, l'assessore Puoti e il direttore artistico Lieto. Campanianotizie era presente e ha intervistato i protagonisti della giornata.

 

 

Onorevole Domenico Zinzi

Direttore Artistico Casimiro Lieto

Assessore provinciale al turismo Carlo Puoti

Bove e Limardi

 

Ecco il cartellone completo dei concerti che andranno in scena nell'ambito del festival:

1 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota DANIELE SILVESTRI E PINO MARINO in TEATRO CANZONE Daniele Silvestri e Pino Marino portano in scena a Caserta uno spettacolo unico di musica e teatro. Sarà un’insolita e coinvolgente miscela di musica e teatro a caratterizzare il live con cui Daniele Silvestri è atteso a Caserta il prossimo primo settembre. Uno spettacolo unico nel suo genere e mai portato in scena. A dividere il palco con il musicista romano ci sarà l’amico e collega Pino Marino, già collaboratore di Silvestri in “S.C.O.T.C.H.”, il suo ultimo e acclamato successo discografico che sta portando in tour in tutta Italia nel corso dell’estate. Prendendo in prestito l’idea dall'ultimo spettacolo di Pino Marino, nel corso del live i due artisti alterneranno dialoghi a canzoni della loro storia musicale con l’immancabile dose di ironia e poesia: il tutto, suonato, cantato e condiviso con la band de I Soliti Noti con cui Silvestri divide il palco da sempre.

2 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota FABRIZIO BOSSO con la I – Orchestra Diretta dal maestro STEFANO FONZI ROBERTO TARENZI - Pianoforte FRANCESCO PUGLISI - contrabbasso LORENZO TUCCI – batteria Enchantment - Omaggio a Nino Rota Questi gli altri concerti in cartellone: Fabrizio Bosso e la I-Orchestra apriranno il 2 settembre a Casertavecchia, in occasione del Festival “Settembre al Borgo” il tour invernale. Una prima per presentare , una lunga e impetuosa suite che ripercorre le più significative composizioni per film del mai dimenticato Nino Rota, da La Dolce Vita al Padrino a molte altre. Fabrizio Bosso rende così omaggio al compositore italiano a cento anni dalla sua nascita (3 dicembre 1911), con musiche contenute nel progetto Enchantment, ideato da Fabrizio Bosso e dal maestro Stefano Fonzi e realizzato con la collaborazione della I-Orchestra, formazione composta dalle eccellenze della musica italiana. Questo l’atteso, incredibile progetto di prossima pubblicazione che il trombettista torinese, ha recentemente inciso a Londra negli Air Studios di Abbey Road, con la prestigiosa London Symphony Orchestra. “Ho voluto portare la musica di Nino Rota verso il mio mondo - racconta Bosso in una recente intervista - Ho conosciuto il maestro Stefano Fonzi e abbiamo lavorato assieme per 5-6 mesi. Bisognava soprattutto sistemare la parte jazz”. Rivivono così alcune delle più belle opere di Nino Rota, richiesto e adorato compositore di musiche da film per il cinema del dopoguerra: da Otto e mezzo ad Amarcord, La Strada, composte per Federico Fellini, ma anche Il Padrino composto per Francis Ford Coppola e Il Gattopardo per Luchino Visconti. Ad impreziosire maggiormente l’opera, una brano rarissimo composto da Rota, Ragazzo di Borgata, edito dalla casa discografica Cam nel 1976 solo su 45 giri. Il brano e' stato concesso dalla Sugar che ne detiene i diritti. Fonzi è protagonista degli arrangiamenti e dell’unica composizione originale contenuta nella registrazione che prende il titolo dal nome del progetto, Enchantment. Nel disco sono presenti anche Roberto Tarenzi al pianoforte, Francesco Puglisi al contrabbasso e Lorenzo Tucci alla batteria.

3 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota VINICIO CAPOSSELA Marinai, Profeti e Balene Si conclude il 3 settembre a Caserta il tour estivo di Vinicio Capossela. Il tour, partito lo scorso 18 giugno da Ischia, ha portato Capossela in giro per tutta l’Italia (isole comprese) per presentare dal vivo “Marinai, profeti e balene”, il nuovo doppio disco di inediti pubblicato lo scorso 26 aprile (La Cupa/Warner). Disco d’oro, dieci settimane consecutive nella top ten dei dischi più venduti, entusiasmo di pubblico e critica, oltre 20.000 spettatori nel breve tour di presentazione del mese di maggio: questo è l'esito lusinghiero di “Marinai, Profeti e Balene”, a tre mesi dall'uscita. Insieme con Capossela si esibiranno in una scenografia letteralmente ridotta all'osso, la fedele ciurma di uomini-pesce e uno sgambettante trio di sirenette a fare da coro: Le Sorelle Marinetti. Lo spettacolo seguirà le rotte dell'album, nell'alto mare aperto della mitologia e della letteratura, ma verranno avvistate anche coste già esplorate e personaggi conosciuti. Sarà un viaggio avventuroso, comunque protetto da stelle favorevoli, o fuorviato dalle contrarie, tra ciclopi, meduse, polpi innamorati, veggenti, semidei, eroi, naufraghi, ammutinati e grossi, grossi pesci. Vedremo da lontano Troia bruciare e ballare il Minotauro, raccoglieremo relitti nella risacca di una morna fino ad ascoltare il canto incessante delle Sirene. La ciurma che seguirà Capitan Vinicio nella sua impresa marinaresca sarà composta da: Mauro Ottolini (trombone, conchiglie, ottoni, flauti, kalimba, temporale), Achille Succi (flauti, shakuhachi, shehnai, tin whistle), Alessandro “Asso” Stefana (chitarre, banjo, baglama), Glauco Zuppiroli (contrabbasso), Zeno De Rossi (batteria, conga, gong delle nuvole, teste di morto), Francesco Arcuri (sega musicale, balafon, campionatore, steel drum, saz, santoor), Vincenzo Vasi (theremin, campionatore, marimba, voce, glockenspiel), e il coro formato da Edoardo Rossi e Le Sorelle Marinetti

4 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota SIMONE CRISTICCHI con ROSSOANTICO e MINATORI DI SANTA FIORA Canti di rose, di spine e d’amori «Soltanto la musica popolare è in grado di creare qualcosa di magico, che trasporta nel passato, che rende manifesto e nitido il legame profondo con un patrimonio culturale che è dentro di noi, nascosto nella miniera dell'anima». Simone Cristicchi In occasione della pubblicazione di “SANTA FIORA SOCIAL CLUB” cofanetto edito da Rizzoli che comprende un libro e il dvd del film-reportage che documenta la straordinaria avventura artistica e umana di Simone Cristicchi con il Coro dei Minatori di Santa Fiora, riparte il tour “Canti di miniere, vino, amore e anarchia”. Nell’ affascinante spettacolo di teatro-canzone “SANTA FIORA SOCIAL CLUB”, insieme a Simone Cristicchi, gli instancabili e irresistibili 14 elementi del Coro dei Minatori di Santa Fiora, formazione di musica popolare toscana che nata negli anni ’70 , propongono il repertorio di canti tradizionali tramandati proprio dai minatori santafioresi, che erano soliti interpretarle nelle occasioni di festa e di lotta, nelle osterie o nelle piazze del paese: lì dove il canto diventa gioia, dissenso e condivisione. Contrariamente alle tristi condizioni di lavoro di cui si racconta nello spettacolo, i canti di questo repertorio sono allegri e goliardici, come i giorni di festa in cui venivano eseguiti: cantare in osteria, accompagnati da una fisarmonica e da un bicchiere di vino, aiutava infatti ad esorcizzare la paura di morire improvvisamente, per uno scoppio di grisù dentro a una galleria. All’originale proposta musicale di “SANTA FIORA SOCIAL CLUB”, si alternano i monologhi recitati da Cristicchi, scritti dopo un’attenta e scrupolosa documentazione sulla vita in miniera e nel paese; un lavoro sulla memoria che si traduce in istantanee di grande impatto emotivo, in cui si racconta l’epopea dei minatori costretti a dare la vita per un pezzo di pane pur di mantenere la famiglia, di quelli che furono costretti ad emigrare in Belgio o in America: un doveroso e sentito omaggio ai minatori, e a tutti quelli che che con il loro lavoro contribuirono alla ricostruzione dell'Italia nel dopoguerra. Da allora, le morti sul posto di lavoro in Italia non sono certo diminuite, e questo spettacolo è anche metafora e occasione per riflettere sulla tematica della precarietà e delle “morti bianche”, purtroppo di stretta attualità. In due anni, Cristicchi e il Coro dei Minatori di Santa Fiora si sono esibiti davanti a decine di migliaia di persone in tutta Italia, riscuotendo sempre grande successo. Molti gli ospiti d’onore che hanno impreziosito gli spettacoli: Andrea Camilleri, Erri De Luca, Laura Morante, Alessandro Benvenuti, Tosca, Mario Perrotta, Ambrogio Sparagna, Ginevra Di Marco e Alessandro Mannarino. Tra il 2009 e il 2010 Cristicchi e il Coro dei Minatori hanno calcato palcoscenici prestigiosi, e cantato davanti a folle oceaniche, come quella dell Concertone della "Notte della Taranta" di Melpignano, l’esibizione al Festival di Sanremo con il duetto in “Meno male”, il Concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni, e il recente concerto sold-out all’ Auditorium Parco della Musica di Roma, in occasione della presentazione del cd “Dilli che venghino!”.

5 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota MARIO BIONDI Live Tour Sul palco di Casertavecchia Mario Biondi porta in scena uno spettacolo che rispolvera la sua natura jazz e che rende protagoniste assolute, la musica e la sua inconfondibile voce, calda, profonda, sensuale, eppure limpida e sicura. L’artista dalla voce “black”, insieme alla consolidata band, composta da musicisti e solisti di primo piano, coinvolgerà ancora una volta gli spettatori in un excursus dei suoi più grandi successi, riproponendoli in una chiave nuova e particolare. Con Biondi andrà in scena una formazione più leggera della Big Orchestra oltre alla consolidata Band, che hanno accompagnato Biondi nei recenti appuntamenti da tutto esaurito. Il tour estivo di Mario Biondi, all'anagrafe Mario Ranno, fa tappa al Teatro della Torre di Casertavecchia, in uno dei siti fra i più belli e prestigiosi della nostra penisola, per festeggiare i suoi 40 anni oltre le note e dentro le parole di brani come “I love you more”, “Be lonely”, “Just the way you are”, “Yes you”, e "My girl", la sorprendente versione del classico degli anni '60 con cui l’artista ha ultimamente riproposto in radio, con grande successo.

6 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota CARMEN CONSOLI incontra ALFIO ANTICO, PUCCIO CASTROGIOVANNI, RICCARDO TESI, PEPPE VOLTARELLI, AMBROGIO SPARAGNA E FRANCESCO BARBARO Terra Ca Nun Senti "Più che un viaggio, questo incontro vorrebbe essere una passeggiata in punta di piedi tra i veri protagonisti della musica popolare, un modo di proporre e riproporre dal vivo gli artisti che più amo e che si esprimono in quest’ambito culturale e musicale, senza aver la pretesa di dire o aggiungere nulla alle loro note e alla loro arte. La musica disegna una sua geografia, un po’ anarchica per noi, intessendo relazioni e tracciando percorsi che non ci aspetteremmo: ecco allora che molti artisti siciliani – prima tra tutti Rosa Balistreri - hanno trovato in Firenze la loro città adottiva, quella che ha saputo riconoscere e valorizzare meglio il loro valore artistico-culturale. Ecco strumenti antichi - come il tamburo - attraversare diverse regioni acquisendo di volta in volta funzioni, usi e caratteristiche diverse. Ricordo con particolare emozione la partecipazione alla Notte della Taranta 2006, un evento costruito intorno alle più note canzoni di pizzica e taranta salentine, e vorrei provare a riproporre qualcosa dell’energia che mi ha travolta quella sera. Come anche mi affascina la specificità della musica tradizionale calabrese, stretta tra quella siciliana e quella campana eppure così diversa da loro. Non credo che la musica popolare si possa insegnare: è una questione di radici, di identità, di scale armoniche e di colori. Con questo incontro non spero quindi d’insegnar nulla, vorrei solo mostrare alcune realtà. Ascoltare insieme a voi i miei maestri."

7 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota GINO PAOLI DAVID BARBAGLI DANILO REA MARCO TAMBURINI ROSARIO BONACCORSO ROBERTO GATTO LUCA GIANNERINI Un incontro in Jazz “Auditorium Recording Studio”, è la seconda uscita discografica di Un incontro in jazz, il progetto musicale nato dalla collaborazione tra cinque fuoriclasse della musica italiana e internazionale come Gino Paoli (voce), Flavio Boltro (tromba), Danilo Rea (pianoforte), Rosario Bonaccorso (contrabbasso) e Roberto Gatto (batteria). L’album - prodotto da Aldo Mercurio per la Me & Gi snc e Parco della Musica Records e distribuito Egea – è stato registrato nel corso dei tre concerti del 26, 27 e 28 dicembre 2010 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, e ha inaugurato “Recording Studio”, l’iniziativa della Fondazione Musica per Roma che dà la possibilità a pubblico e appassionati di entrare in studio di registrazione con gli artisti della Parco della Musica Records seguendo e ascoltando dal vivo l’incisione di nuovi dischi. Lo straordinario quintetto, con l’alibi della rivisitazione jazz, con gli strumenti essenziali di un’interminabile jam session che è il loro brodo primordiale, si lanciano in un’avventura che approda in porti diversi regalandoci un prezioso varco nel tempo, un’odissea di scenari differenti e di sonorità in un disco minimal-jazz nella musica e nei testi. E così l’incontro si trasforma presto in un viaggio alla scoperta degli undici brani – sia classici - Smile, Eu sei que vou te amar, E m’innamorerai, Contigo en la distancia, Que reste-t-il de nos amours, Ti lascio una canzone, che inediti - Canzone di Laigueglia, Canzone di istruzioni, Canzone piccola, Canzone di una mano, Canzone interrogativa, - che compongono la tracklist. Su specifica richiesta di Gino Paoli, ciascuno dei cinque brani originali è stato scritto appositamente da uno dei cinque musicisti che compongono Un Incontro in Jazz. Il testo di queste cinque canzoni è stato poi scritto da Gino Paoli stesso.

8 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota GIOVANNI ALLEVI Alien in Borgo Dopo il successo ottenuto in primavera nei principali teatri d’Italia e proseguito nei più suggestivi luoghi storici e prestigiosi d’Italia per tutta l’estate, l’ALIEN WORLD TOUR del compositore, pianista e direttore d’orchestra Giovanni Allevi (iniziato in California e in Giappone), terminerà nella nostra penisola giovedì 8 settembre al “Festival Settembre al Borgo” di Casertavecchia, presso il Teatro della Torre. Il tour ripartirà poi a Ottobre 2011 nelle principali città europee: 8 ottobre Lugano, 12 ottobre Ginevra,14 ottobre Zurigo, 18 ottobre Berlino 21 ottobre Barcellona, 25 ottobre Madrid, 27 ottobre Londra, 6 novembre Parigi. La tournée vede l’artista impegnato in concerti per piano solo in cui esegue, oltre ai suoi più grandi successi, i brani di “ALIEN”, ultimo album di inediti di pianoforte solo (Bizart/Sony Music) uscito lo scorso 28 settembre e già disco d’oro. A grande richiesta, da fine giugno 2011 sono disponibili in tutti i negozi di libri, strumenti musicali e presso i punti vendita Feltrinelli/Ricordi anche gli spartiti di “ALIEN” (pubblicati da Carisch). “Gli Alieni siamo noi – dice Allevi - che con la nostra sensibilità, cerchiamo lampi di poesia tra le pieghe dell’esistenza quotidiana. Rifiutando l’omologazione, affermiamo con delicatezza la nostra unicità, facendo della vita un’opera d’arte. E’ la musica che ci permette di guardare il mondo con occhi nuovi, tanto da riscoprire l’incanto in ciò che ci circonda, fino a sentirci alieni circondati da alieni.” La carriera artistica di Giovanni Allevi è costellata da successi di pubblico e discografici (con oltre 700.000 copie vendute dal 2005 a oggi). Dopo i due dischi di pianoforte solo “No concept” (2005 - disco d’oro e disco di platino) con cui Giovanni Allevi si è fatto conoscere al grande pubblico e “Joy” (2006), tre volte disco di platino, Allevi ha pubblicato l’album registrato con orchestra sinfonica “Evolution” (2008 - disco d’oro e disco di platino). A completare queste pubblicazioni il disco registrato dal vivo durante il tour 2007 “Allevilive” che celebra i dieci anni di carriera discografica e il dvd live “Joy tour 2007” registrato all’Arena Sferisterio di Macerata. Segue il CD/DVD del grande concerto all’Arena di Verona del 1 settembre 2009 “Allevi & All Stars Orchestra - Arena di Verona”. Già disco d’oro infine, anche “ALIEN”, ultimo album di inediti di pianoforte solo uscito il 28 settembre 2010 per Bizart/Sony Music. Allevi ha inoltre pubblicato due libri bestseller che hanno venduto oltre 100 mila copie: “La musica in testa” e “In viaggio con la strega”, entrambi editi da Rizzoli e a settembre 2011 uscirà, sempre per Rizzoli, il suo terzo libro.

9 SETTEMBRE Ore 20.30  CASERTAVECCHIA, Teatro della Torre > Degni di… Nota FRANCESCO RENGA Live Tour Il 28 maggio Francesco Renga ha ricevuto all’Arena di Verona ai Wind Music Awards, il premio per il disco d’oro di “Un giorno bellissimo” (Universal Music), il disco di inediti uscito il 13 novembre 2010. Appena terminata la prima tranche del tour teatrale del “Francesco Renga tour 2011” , il cantautore bresciano ripartirà per la seconda tranche del tour che lo vedrà esibirsi nelle piazze a arene estive italiane. Francesco Renga anche nel tour estivo ripercorrerà tutta la sua carriera proponendo al pubblico alcuni pezzi storici dei Timoria, i successi della sua carriera solista fino ai brani di “ORCHESTRAEVOCE” e del suo ultimo album di inediti “UN GIORNO BELLISSIMO”, in un concerto di un’ora e mezza in cui band e orchestra suoneranno insieme fondendo le due anime di Renga, quella rock e quella più pop. Sul palco ad accompagnare Francesco Renga ci saranno l’Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno (pianoforte), e la band di sempre: Giorgio Secco (chitarra), Stefano Brandoni (chitarra), Vincenzo Messina (hammond e tastiere), Fulvio Arnoldi (chitarra e tastiere), Luca Visigalli (basso) e Diego Corradin (batteria).





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information