Nella serata di domenica 24 novembre, in una gremitissima aula magna dell’Istituto Comprensivo “Filippo Santagata” di Gricignano di Aversa (ex scuola media Giovanni Pascoli) è andato in scena lo spettacolo ‘Tutt o munn è munnezz’, organizzato dall’associazione ‘Terra mia’. Un’opera teatrale in cui i membri dell’associazione hanno interpretato vari ruoli, tutti incentrati a sottolineare il grave problema dello sversamento illecito e combustione di rifiuti nella zona nota come ‘Terra dei fuochi’. Un’opera divisa in vari sketch, alcuni anche in chiave comica, nei quali i protagonisti hanno posto l’accento sullo scempio ambientale perpetrato negli anni in una terra martoriata. In particolar modo nei comuni a cavallo tra le province di Napoli e Caserta. Durante la serata c’è stato un monologo dell’attore teatrale Mimmo Cacciapuoti sulla vita del boss dei casalesi Carmine Schiavone, uno dei maggiori artefici degli intombamenti di rifiuti negli anni ’90. A seguire c’è stata un’esibizione, sempre a tema, della scuola di ballo 'Dance with me'. Poi è stata la volta di Valentina Di Foggia (momento tra i più toccanti della serata) 19enne gricignanese che ha raccontato il proprio calvario, vissuto per molto tempo a causa di un tumore al cervello diagnosticatole quando di anni ne aveva solo 13. A conclusione c’è stato l’intervento di Leonida Parisi, associata di Terra mia, che ha posto l’attenzione sulla colpevole mancanza di controlli che ha favorito la devastazione del territorio.

Luigi Viglione

GUARDA LA FOTOGALLERY

 





Leggi anche:


 

234x60_promo

Film in sala

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information