Un’altra lodevole iniziativa promossa dal liceo scientifico “Enrico Fermi” di Aversa. Stamattina nell’aula magna dell’istituto, guidato ottimamente dal dirigente scolastico Adriana Mincione, è stato presentato il libro “Benvenute in Paradiso. Schiave nella terra dei casalesi” di Claudio Coluzzi, autorevole giornalista e responsabile del Mattino di Benevento. All’evento hanno partecipato gli studenti del progetto “Fermi in biblioteca”, gli studenti del progetto “Cross Medial”, le classi IV Bs e III F e tutti gli alunni della scuola che hanno letto il libro con i docenti di lettere. I lavori sono stati moderati in modo impeccabile dalla prof Eleonora Ciambelli.

Coluzzi ha parlato del suo libro (un romanzo-inchiesta dalla prosa avvincente che si legge tutto d’un fiato) e ha tenuto una lezione di giornalismo, soffermandosi sulla problematica del lessico di genere particolarmente evidente sui social network. Una lezione che ha suscitato un grande interesse nella platea. Anche stavolta il “Fermi” di Aversa si è fatto promotore di un’iniziativa riuscitissima che dimostra, qualora ce ne fosse ancora bisogno, come l’istituto diretto dalla preside Mincione sia un fiore all’occhiello del panorama didattico-formativo della Campania. Particolarmente azzeccata la scelta di Coluzzi, una delle grandi penne del giornalismo regionale e nazionale, che con “Benvenute in Paradiso” si è imposto anche come scrittore di qualità. Il libro racconta la storia di due ragazze albanesi giunte in Italia con la speranza di trovare un lavoro dignitoso ed una vita normale. Scappate dall’inferno della loro terra, scoprono presto di essere piombate in un inferno peggiore costituito da storie di prostituzione e violenza. Un giornalista ed un commissario collaborano a stretto contatto per fare emergere la verità, all’interno di una storia vera infittita dai contorni del giallo e dalle sfumature del genere noir.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

234x60_promo

Film in sala

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information