Cultura e Spettacoli

Il legame tra la Chiesa, la società e l’Arma dei Carabinieri è sempre più intenso come dimostra l’incantevole Concerto della Fanfara dei Carabinieri del 10° Reggimento Carabinieri Campania che si è svolto sabato 20 dicembre 2014, alle ore 17.00, nella suggestiva atmosfera del Santuario di Montevergine. L’evento, fortemente voluto dall’Abate di Montevergine Riccardo Luca Guariglia in occasione delle imminenti festività natalizie, è stato organizzato unitamente al Colonnello Francesco MERONE, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino. Lo spettacolo, aperto al pubblico, ha visto la partecipazione di autorità religiose, civili e militari nonché di bambini e gente comune, attirata dall’occasione del concerto, bello da vedere oltre che da ascoltare. Variegato e gradevole il repertorio offerto dalla Fanfara, diretta dal Brigadiere Rosario ;aggio: dal brano di apertura Florentin March Fucik, all’opera di Franz Von Suppè “Cavalleria leggera”, quindi al “Nabucco” di Giuseppe Verdi, a Benny Goodman Memories del celebre clarinettista Benny Goodman, a “Momentfor Morricone” di Ennio Morricone, e, prima di vari brani natalizi, “Bari Bari Good” di Andy Clark. L’esibizione è terminata con l’esecuzione della “La Fedelissima”, marcia d’ordinanza dell’Arma dei Carabinieri di Luigi Cirenei e dell’immancabile Inno Nazionale Italiano. Dopo il concerto l’Abate ha ringraziato il Generale di Corpo d’Armata Franco Mottola, Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden” nonché il Generale di Brigata Gianfranco Cavallo, Comandante della Legione Campania. Ha quindi rivolto il suo augurio di speranza, finalizzato alla gioia, serenità, solidarietà, nel segno della fratellanza e della famiglia, tema al quale è ispirato anche il Calendario Storico dell’Arma dei Carabinieri 2014. “La pace si costruisce con il rispetto della legalità, il sentimento religioso, l’amore e l’arte per la musica che ci guidano nel riscoprire i valori dell’uguaglianza, della solidarietà, dell’integrazione nel segno del perdono”: con queste parole l’Abate Guariglia ha salutato il pubblico. Ha poi preso la parola il Colonnello Merone: “Sarà un Natale da ricordare: avere a Montevergine, uno dei luoghi di culto più rinomati al mondo, la Fanfara dei Carabinieri è un motivo di orgoglio”. Quindi gli auguri del Comandante Provinciale, rivolti a ritrovare la gioia, l’unità in un periodo molto difficile per tante famiglie, evidenziando nell’occasione la vicinanza dell’Arma dei Carabinieri alle esigenze dei cittadini, per garantire ascolto e sostegno nella quotidianità.


 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

234x60_promo

Film in sala

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information