Anche Jennifer Lopez soffre della sindrome delle "lacrime di coccodrillo". La cantate ha partecipato sabato sera ai sontuosi festeggiamenti per il 56esimo genetliaco del presidente del Turkmenistan, Gurbanguly Berdymukhamedov, sul Mar Caspio, per il quale ha cantato il celebre "happy birthday".

Oggi, dopo aver scoperto che il Turkmenistan non e' noto solo per le sue vaste riserve di gas gas, ma anche per lo scarso rispetto dei diritti umani, la Lopez ha chiesto scusa e ha fatto sapere tramite il suo staff - che peraltro aveva verificato la richiesta - che se avesse saputo non avrebbe cantato per Berdymukhamedov. La serata e' stata organizzata dalla compagnia petrolifera cinese China National Petroleum Corporation (CNPC), che nel 2009 ha realizzato un gasdotto che collega il Turkmenistan alla Cina.

 





Leggi anche:


 

234x60_promo

Film in sala

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information