Nel porto di Salerno i carabinieri del Noe hanno sequestrato 28 container contenenti rifiuti provenienti dalla Bulgaria. I militari sono entrati in azione lo scorso 10 marzo, coadiuvati da personale del Servizio Vigilanza Antifrode dell'Agenzia delle Dogane. Il decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno, riguarda complessivamente oltre 700 tonnellate di rifiuti speciali scaricati da una nave cargo proveniente dalla Bulgaria. Si tratta di rifiuti plastici spediti da un'impresa irpina lo scorso ottobre per il conferimento in un impianto bulgaro a cui è stata revocata l'autorizzazione. Le autorità bulgare hanno respinto il carico dopo alcune verifiche. Il carico, una volta giunto nel porto di Varna, è stato sottoposto a controlli dal locale Ispettorato Regionale che ha rilevato difformità nei documenti di accompagnamento. Il carico sarà trasportato in un altro sito e poi sottoposto a un'ispezione da parte del Noe.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information