Era risultato positivo al Coronavirus e quindi messo in quarantena. Tuttavia un 70enne, incurante della misura restrittiva è stato sorpreso a girare per strada dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina. Il suo isolamento forzato durato appena 24 ore. I militari dell’Arma lo hanno ritrovato a un chilometro di distanza dalla sua abitazione. Alla domanda cosa ci facesse in strada, lui ha riferito che stava andando a dar da mangiare ad alcuni suoi animali in un casolare. A questo punto, allertati gli uffici dell’Asl, i militari hanno appurato che l’uomo risultava contagiato e che l’azienda sanitaria locale lo aveva messo in quarantena. Immediatamente sono partite le indagini per accertare se abbia avuto contatti durante il tragitto da casa al punto in cui è stato fermato. Per lui è scattata una denuncia presso la Procura di Vallo della Lucania per diffusione volontaria di epidemia e adesso rischia una pena che può arrivare fino a 21 anni di reclusione.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information